“Fantacalcio” …

144

Ho sognato navi di crociera andare a remi e bagnarole veleggiare col motore a pieni giri. Ho sognato delle fuoriserie senza benzina e delle utilitarie andare a tutto gas. Ho sognato una gazzella sbranare un ghepardo. Ho sognato un ricco chiedere l’elemosina ad un barbone. Ho sognato un Mondo dove tutto andava all’incontrario, dove i canoni della normalità venivano sovvertiti dalla straordinarietà degli eventi.

Ho sognato che il Novara, sino a due anni orsono in Serie C, surclassare i Campioni del Mondo dell’Inter. È proprio l’impresa compiuta dalla formazione di Attilio Tesser è il simbolo di un inizio di Campionato da tregenda per le grandi del football, dove stentano a riconoscersi, a vestire i panni nobiliari, a farsi rispettare, team gloriosi come la stessa Inter iridata (esonerato Gasperini, entra Ranieri), il Milan Campione uscente, la Roma…

Se ne giovano il Napoli (comunque stoppato a Verona, concedendosi un turnover esagerato), la rinata Juventus (che col Bologna paga dazio al “rosso” di Vucinic e a delle scelte opinabili di Conte), l’Udinese (sulla scia di quanto fatto l’anno scorso) ed il Genoa dei sogni (ocho al cileno Jorquera), in vetta alla graduatoria. Il successo del Novara è stato da Fantacalcio, così come lo è questo principio di torneo, dove i Re e le Regine vedono le insegne reali messe in pericolo da un’orda di plebei affamati di vendette.

Non si sa quanto durerà, ma vuoi mettere già la soddisfazione di vedere il Milan a quota 2 o l’Inter ad un punto, penultima? Se non è fantacalcio…

Articoli correlati