Inter-Sampdoria 3-2 cronaca, risultato finale e tabellino

857

Inter-Sampdoria: probabili formazioni, cronaca e risultato in tempo realeTabellino di Inter-Sampdoria.  3-2 il risultato finale. Doppietta di Icardi e gol di Skriniar. Per la Samp a segno Kownachi e Quagliarella

MILANO  –  Finisce 3-2 a San Siro al termine di una partita ricca di emozioni. Prima frazione di gioco dominata dall’ Inter che trova il vantaggio al 9′ con Skriniar e il raddoppio al 32′ con Icardi. Tante le occasioni da gol per i nerazzurri che colpiscono tre legni con Perisic e Icardi. Nel secondo tempo ancora un gol di Icardi, autore di una doppietta. Poi la rimonta della Samp con Kownachi e Quagliarella, ma i blucerchiati non riescono ad agguantare il pareggio. In attesa degli incontri di domani Inter momentaneamente in testa alla classifica.

Inter-Sampdoria: cronaca, risultato e tabellino

RISULTATO FINALE: INTER-SAMPDORIA 3-2 (primo tempo 2-0)

INTER (4-2-3-1) – Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo (dal 37′ st Santon); Gagliardini, Vecino; Candreva, Borja Valero, Perisic; Icardi (dal 42’st Eder). A disposizione: Padelli, Berni, Cancelo, Mario, Ranocchia, Karamoh, Santon, Eder, Dalbert, Pinamonti. Allenatore: Spalletti.

SAMPDORIA (4-3-1-2) – Puggioni; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto (dal 20′ st Linetty), Torreira, Praet; Ramirez (dal 1’st Caprari); Quagliarella, Zapata (dal 12’st Kownachi). A disposizione: Krapikas, Tozzo, Sala, Caprari, Alvarez, Linetty, Strinic, Regini, Verre, Capezzi, Kownacky. Allenatore: Giampaolo.

Reti: al 18′ Skriniar, al 32′ e al 9′ st Icardi, al 19′ st Kownachi, al 40’st Quagliarella

Ammonizioni:Murru, Eder, Gagliardini

Espulsioni:

Recupero: 1′ nel primo tempo e 3′ nel secondo tempo

MILANO – Martedì 24 ottobre alle ore 20.45 allo stadio “Giuseppe Meazza” di Milano si gioca Inter-Sampdoria, anticipo dell’undicesima giornata del campionato di Serie A. La squadra allenata da Spalletti proviene dal pareggio al San Paolo contro il Napoli ed é seconda in classifica a quota 23, due lunghezze in meno della squadra partenopea, capolista. Quella guidata da Giampaolo é una delle rivelazioni di questa prima parte di campionato. Impetuosa contro l’Atalante e travolgente contro il Crotone, é sesta con 17 punti ma con una partita da recuperare. Per i blucerchiati la zona Europa potrebbe rappresentare qualcosa di più di un semplice sogno. La gara è stata affidata al signor Marco Guida della sezione di Torre Annunziata. Tasso e Passeri saranno gli assistenti, con Calvarese come quarto uomo. I responsabili del Var saranno Fabbri e Nasca.

Sono 66 i precedenti a San Siro tra le due compagini: l’Inter si é imposta in 39 occasioni, per 19 volte l’incontro é finito in parità, mentre la Sampdoria conta soltanto 8 vittorie esterne. L’ultimo  successo blucerchiato coincide con l’ultima sfida e risale allo scorso 3 aprile quando finì 1-2 grazie alle reti di Schick e Quagliarella che neutralizzarono la rete iniziale di D’Ambrosio. Su sponda nerazzurra tre gli ex. Skriniar, Eder e soprattutto Mauro Icardi che con la maglia della Samp vanta 33 presenze e 11 gol all’attivo.

Inter dato nettamente favorito dai quotisti.

QUI INTER – Spalletti dovrà rinunciare agli infortunati Brozovic e Vandhausen. Recuperato Joao Mario, ma vista la convincente prova di Vecino e Gagliardini contro l’Inter, dovrebbe partire dalla panchina.Probabile partenza da titolare per Nagatomo sulla fascia, che dovrebbe spuntarla su Dalbert. Il tecnico toscano dovrebbe schierare il modulo 4-2-3-1. Quindi, Handanovic tra i pali e retroguardia composta dalla coppia centrale Skriniar-Miranda e con D’Ambrosio e Nagatomo sulle fasce. In mezzo al campo Gagliardini e Vecino. Davanti il trio composto da Candreva, Borja Valero e Perisic a supporto dell’unica punta Icardi.

QUI SAMPDORIA – Giampaolo dovrà ancora fare a meno degli infortunati Viviano e Capezzi. Probabile partenza da titolari per Linetty e Caprari, autori di un gol a testa tra quelli inflitti al Crotone nell’anticipo di sabato scorso. Via libera al modulo 4-3-1-2. Quindi, Puggioni in porta e reparto arretrato composto al centro dalla coppia Silvestre-Ferrari e da Sala e Strinic sulle fasce. A centrocampo il trio Linetty, Torreira e Praet. Davanti la coppia d’attacco dovrebbe essere composta da Quagliarella e Duvan Zapata, mentre alle loro spalle agirebbe Caprari in posizione da trequartista.

INTER (4-2-3-1): Handanovic, D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo, Gagliardini, Vecino, Candreva, Borja Valero, Perisic, Icardi. A disposizione: Padelli, Berni, Santon, Ranocchia, Dalbert, Cancelo, Santon, Joao Mario, Karamoh, Eder, Pinamonti. Allenatore: Luciano Spalletti

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni, Sala, Silvestre, Ferrari G, Strinic, Linetty, Torreira, Praet, Caprari, Quagliarella, Zapata D.  A disposizione: Tozzo, Bereszynski, Murru, Regini, Verre, G., Alvarez R., Barreto, Ramirez, Capezzi, Kownacki.  Allenatore: Marco Giampaolo

Arbitro: Marco Guida della sezione di Torre Annunziata

Assistenti: Tasso – Passeri

Quarto Uomo: Calvarese

Var: Fabbri

Avar: Nasca

Stadio: Giuseppe Meazza di Milano

Articoli correlati