Juventus, Allegri: “Ora siamo con le tre più grandi d’Europa, sicuramente saranno partite diverse”

259

logo-juventusObiettivo raggiunto. La Juventus impatta 0-0 sul campo del Monaco, guadagnando l’accesso alle semifinali di Champions League. Un traguardo che, chiaramente, soddisfa molto il tecnico Massimiliano Allegri, intervenuto ai microfoni di Mediaset: “Stasera l’obiettivo era quello di raggiungere la semifinale. Non è stata una bella gara, ma contro di loro è difficile giocare. In difesa però abbiamo concesso poco o niente, tranne per qualche errore nel finale. Credo che questa sera il risultato vada anche oltre alla prestazione”.

La prestazione è nata da troppi calcoli fatti? “Non abbiamo fatto calcoli, sapevamo che dovevamo fare gol, ma non abbiamo sfruttato alcune situazioni a campo aperto. Per il resto abbiamo concesso poco al Monaco”.

Che effetto fa ad essere tra le prime quattro d’Europa? “Fa un certo effetto. Sono contento per i ragazzi, abbiamo fatto un buon cammino, perdendo in modo immeritato solo a Madrid ed in Grecia. Ora siamo con le tre più grandi d’Europa, sicuramente saranno partite diverse”.

Perchè la scelta di questo sistema di gioco? “Spesso nel calcio si fanno commenti, ma bisogna conoscere le condizioni della squadra. Siamo arrivati a questa squadra con Tevez e Vidal che sono stati male e con Pirlo non al meglio. Un allenatore deve gestire al meglio le risorse, lasciando in panchina delle alternative che potevano essere utili nel caso la gara si fosse messa male. La miglior cosa che un allenatore possa fare è leggere la gara dalla panchina, a fare la tattica sono tutti bravi”.

Cosa penso adesso, a questo punto, dopo le contestazioni subite in estate? “Quando sono arrivato c’era un malumore normale, era andato via un allenatore che ha vinto tre scudetti. Nel calcio l’unica cosa che conta sono i risultati, sono stato uno dei pochi a passare dal Milan alla Juventus. Abbiamo fatto una stagione importante, credo che questa squadra debba continuare su questa squadra perchè può ancora migliorare. Al momento sono contento e felice”.

[Arturo Minervini – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]