Juventus, Matuidi ad un passo: accordo sui 30 milioni

Il giocatore ha detto sì al contratto offerto dai Bianconeri: vertice a tre per limare le differenze di prezzo con il Psg

Juventus, Matuidi ad un passo: accordo sui 30 milioni

MONTECARLO – Oggi Beppe Marotta può chiudere per Matuidi. Juventus, Psg e Mino Raiola, procuratore del francese, si incontreranno per limare le differenze tra domanda e offerta. Il Psg chiede 30 milioni, la Juve ne offre 25 più bonus. C’è già l’accordo con Matuidi (triennale a 4,5 milioni) e in casa Juve regna ottimismo.

Messo da parte da Unay Emery dopo l’arrivo di Krychowiak, Blaise Matuidi (29 anni) ha capito che per lui è arrivata l’ora di lasciare Parigi. Ufficialmente sia il tecnico che il presidente Al-Khelaifi non vogliono farlo partire e comunque chiedono almeno 30 milioni. Ma la volontà del giocatore, che ha già accettato il triennale con opzione per il quarto da 4,5 milioni a stagione più bonus offerto dalla Juve, può fare la differenza.

Nonostante un leggero abbassamento del contratto esistente, il centrocampista dei Blues ha voglia di vestire la maglia bianconera. Lo sa bene Mino Raiola, che dopo aver posizionato Pogba a Manchester potrebbe risarcire i tifosi con il giocatore che da sempre è in testa alle preferenze di Allegri, impegnato a ricostruire il centrocampo. Marotta è ottimista: per il momento l’offerta è di circa 25 milioni, dunque non lontana dai 30 chiesti dal Psg. Non resta che vedere se Marotta, dall’urna di Montecarlo, pescherà Blaise Matuidi.