Lazio, Caicedo: “Spero che il Governo riveda le sue scelte”

246

Lazio logo

Le parole dell’attaccante ecuadoriano della Lazio nel corso di un’intervista rilasciata ai canali ufficiali del club.

ROMA – Felipe Caicedo, attaccante della Lazio, ha rilasciato un’intervista alla radio ufficiale del club capitolino. Queste le sue parole: “Grazie a Dio sto bene, stiamo aspettando il via libera per tornare ad allenarci. A casa sto lavorando tanto, ho anche un piccolo parco vicino a casa, ma non è la stessa cosa che correre in campo. Se c’è un centro sportivo messo in sicurezza, perché i calciatori non possono andarci? Non si capisce, soprattutto perché ti lasciano andare al parco con la gente. Noi giocatori siamo un motore per la società e la gente, sarebbe importantissimo che il governo ci possa dare un mano rivedendo il decreto”.

Sulla sua stagione ha aggiunto: “Mi sto trovando benissimo: rendo alla grande sia giocando dall’inizio che subentrando. Dipende molto dalla concentrazione, la voglio tenere sempre alta per ottenere il massimo. Fa la differenza sapere cosa la squadra ha bisogno, l’esperienza che ho mi dà una mano. Devo continuare così, allenandomi bene e sfruttando i minuti che il mister mi concede. Mi alleno per questo, è fondamentale farsi trovare pronti sempre. Se io vado bene è anche merito di un gruppo forte, in cui tutti ci conosciamo tanto. Anche Correa e Immobile stanno andando forte, dobbiamo continuare così. Abbiamo una qualità incredibile, lo stesso Ciro. Ma se siamo così in alto in classifica, oltre alle doti tecniche, è perché abbiamo capito che dobbiamo rimanere uniti e insieme”.

Su Inzaghi: “Ho un rapporto bellissimo col mister, ogni tanto ci sentiamo. È il più forte allenatore in Italia adesso e lo sarà ancora per tanto tempo. È stato lui il primo a darmi tutta la fiducia necessaria, devo ringraziare lui e tutto lo staff. Ancora dobbiamo continuare insieme e vincere”. E infine: “Mi diverto con la Lazio? Non sai quanto godo nel giocarci: sono 4 anni che siamo insieme, in campo ci troviamo a memoria. Abbiamo tante varianti e il merito è anche dello staff, che lavora ogni giorno per sfruttare le nostre qualità. Davanti ci completiamo: Immobile è devastante nello spazio, Correa è feroce nell’uno contro uno. Poi Milinkovic e Luis Alberto sono i più creativi, mentre in difesa stiamo facendo cose incredibili. Subiamo molti meno gol del passato. La nostra annata è impressionante”. 

Articoli correlati