Mancini sull’abbraccio con Vialli: “Ci siamo emozionati, forse perché siamo anziani”

41

italia ombra

Il Commissario Tecnico in conferenza stampa ha ricordato che proprio a Wembley con Vialli perse la Coppa dei Campioni

ROMA – Uno dei momenti più toccanti di Euro 2020 é stato sicuramente l’abbraccio tra le lacrime di gioia tra Gianluca Vialli e Roberto Mancini, subito dopo la  il rigore parato da Donnarumma, che ha decretato la vittoria dell’Italia nella finale di Wembley. Un gesto, condiviso dai social e dalle testate giornalistiche di tutto il mondo, che non ha bisogno di spiegazioni, parla da sé. É l’immagine di un’amicizia fraterna, che dura da oltre quarant’anni ma anche l’emblema di una Nazionale che ha combattuto, sofferto e vinto, puntando sempre sul rapporto umano. Perché l’unione fa la forza. Sempre.

Durante la conferenza stampa il Commissario Tecnico Mancini lo ha commentato così: “L’abbraccio e le lacrime con Vialli? Trent’ anni fa eravamo insieme qui e perdemmo. Poi siamo amici da una vita. Riportare la coppa in Italia dopo tanti anni è incredibile. Vialli ed io ci siamo emozionati, forse è perché siamo anziani”. 

Articoli correlati