Nasce la Federazione Italiana Pickleball: ecco da chi è formata

28

gruppo federazione italiana pickleball
­MONTESILVANO – Venerdì 20 maggio 2022, presso lo studio del Notaio D’Ambrosio di Montesilvano, è stata costituita la Federazione Italiana Pickleball (Fipick). Sono state poste così le basi per il processo istituzionale, della Nuova Disciplina Sportiva (NDS), volto al riconoscimento del Pickleball quale Disciplina Sportiva Associata (DSA) del CONI, secondo l’iter previsto dal Regolamento dei Riconoscimenti ai fini sportivi delle DSA (approvato dal Consiglio Nazionale del CONI con deliberazione n° 1454 del 30/11/2011).

La già esistente Associazione Italiana Pickleball (AIP), fondata nel 2018 ed organizzazione rappresentativa come Country Member dei due organismi internazionali, IFP (International Federation of Pickleball) e WPF (World Pickleball Federation), insieme al Pickleball Roma Club, con sede a Frascati, sottoscrivono e depositano l’atto costitutivo e lo statuto, divenendo i fondatori della Fipick.

Il Presidente Zelindo Di Giulio, abruzzese di Tocco da Casauria, già a capo dell’AIP, eserciterà le funzioni di responsabilità apicale interfacciandosi con gli altri sei membri del Consiglio Federale:

  • il maestro nazionale di tennis ed ex giocatore ATP Marcello Molinari con delega a Commissario Nazionale per lo Sviluppo e la Promozione, nonché vice-presidente vicario;
  • la professoressa di educazione fisica Elisabetta Bianchi, anch’essa vice-presidente con delega di Direttrice del Centro Studi e Ricerche;
  • il Dott. Fulvio Matteoni, responsabile relazioni istituzionali di Decathlon Italia, con nomina a Direttore Generale esecutivo;
  • Marco Iacuone, tecnico internazionale di pickleball e istruttore di tennis, con delega a Commissario Tecnico Nazionale formazione ed istruzione;
  • il tecnico nazionale di tennis Marco Marte, con delega a Direttore Tecnico delle squadre nazionali;
  • il biologo e leader della classifica nazionale Giancarlo Iacuone (insieme al fratello Marco ndr), con delega a Commissario Nazionale Anti Doping ed Integrità Sportiva.

Il pickleball in Italia è stato praticato per la prima volta, nel 2017, a Tocco da Casauria, ridente cittadina dell’entroterra pescarese, incastonata nello spettacolare scenario del Parco Nazionale della Maiella, dove sono svolte anche due edizioni dell’Italian Open International Tournament of Pickleball. “Tocco da Casauria è come Bainbridge per gli USA, ovvero la capitale del pickleball in Italia” sottolinea fieramente il Presidente Di Giulio. “Abbiamo voluto che fosse stata qui la sede legale della Federazione, per un riconoscimento identitario del pickleball italiano legato all’Abruzzo. Si sta lavorando con le istituzioni affinché il territorio di Tocco da Casauria venga dotato di un centro federale nazionale, con una struttura dedicata specificatamente al pickleball che potrà ospitare ogni anno l’evento principe, ovvero l’Italian Open, ma che sarà soprattutto di riferimento per le squadre nazionali che dovranno allenarsi e perfezionarsi”.

Al New Country Club di Frascati sono stati costruiti i primi tre campi da pickleball della capitale dove all’inizio di maggio si è svolta la prima edizione ufficiale del Roma Open International Championships di pickleball. “Campioni dall’Inghilterra e da Malta sono arrivati a Frascati per lottare e vincere alcune medaglie contro i nostri giocatori italiani, contro gli spagnoli, i tedeschi e gli svizzeri” commenta il patron Marcello Molinari ”Il Roma Open sarà un appuntamento annuale di forte attrazione, tra i principali tornei del calendario europeo”.

“Infatti, il Centro-Italia, forte dell’asse Tocco-Frascati, ha una grande potenzialità turistica che si lega all’attività sportiva internazionale” continua Di Giulio “Gli aeroporti della capitale e di Pescara, con le linee bus che collegano l’Abruzzo ed il Lazio, permettono di raggiungere facilmente da tutto il mondo i centri ospitanti i nostri principali tornei. Già da circa quattro anni, alcuni tour operator americani programmano dei viaggi di oltre dieci giorni, abbinando il pickleball con l’esperienza turistica storico-culturale, naturalistica ed enogastronomica a Roma e in Abruzzo”.

Nato nell’estate 1965 sull’isola di Bainbridge nello Stato di Whashington, da un’idea di Joel Pritchard, Bill Bell e Barney McCallum, il Pickleball venne ideato come sport a cui tutti avrebbero potuto giocare. Questo sport si pratica utilizzando una speciale palla perforata dal movimento lento, con una rete simile a quella del tennis e un campo di dimensioni equivalenti a quelle del badminton.

Il Pickleball risulta essere lo sport con la più rapida crescita nel Nord America, contando ad oggi circa 6 milioni di praticanti stimati dalla USA Pickleball Association. Nel 2018 in Italia si è svolta la Seconda Edizione della Bainbridge Cup (Coppa del Mondo) in Abruzzo, a Montesilvano.

Ora si dovrà dare supporto per la costituzione di nuove associazioni sportive di pickleball, su tutto il territorio nazionale, che si affilieranno alla Fipick. Lo statuto prevede una rete di strutture territoriali federali con l’istituzione di comitati regionali e provinciali.

A livello internazionale è attiva una task force che sta procedendo verso l’unificazione in un solo organo di governo mondiale che auspica il riconoscimento del pickleball da parte del Comitato Olimpico Internazionale e che si augura di vedere questo sport inserito nelle Olimpiadi di Los Angeles 2028.

Quindi, per la nuova Federazione Italiana ci sarà da lavorare duro per soddisfare le richieste dell’Osservatorio CONI in modo da poter ottenere per il pickleball il riconoscimento della DSA tra cinque anni, periodo minimo di osservazione previsto.