Premier League, la presentazione della 21esima giornata

231

Premier League, la presentazione della 21esima giornata

Impegni agevoli per Manchester United, Arsenal e Chelsea. Liverpool impegnato contro il Leicester. Manchester City, contro il Crystal Palace per chiudere in bellezza.

LONDRA – Archiviato il boxing day, il popolo inglese si appresta a seguire i propri beniamini anche nella 21esima giornata. Andiamo ad analizzare nel dettaglio gli incontri di questa nuova e scoppiettante giornata di Premier League.

SABATO ORE 16:00

Bournemoth-Everton: padroni di casa alla caccia d’importanti punti salvezza, Toffees alla ricerca del goal dopo due 0-0 consecutivi. Partita che può segnare un punto di svolta nella stagione degli ospiti, in quanto una vittoria rilancerebbe le speranze europee. Per quanto riguarda i Cherries i tre punti mancano da più di un mese, occasione giusta?

Chelsea-Stoke City: per gli uomini di Conte la rincorsa al secondo posto passa dallo Stoke City. Bretoni ospiti allo Stamford Bridge da outsider alla ricerca del terzo risultato consecutivo. Nell’ultimo scontro che ha visto contrapporsi le due compagini assoluto protagonista fu Alvaro Morata con una tripletta. Che l’asso spagnolo risulti decisivo anche stavolta?

Huddersfield-Burnley: partita interessante e dal pronostico incerto tra due sorprese di questo campionato. Buon momento di forma per l’Huddersfield, imbattuto da più di un mese, e con buona solidità. Ospiti che si apprestano a vivere l’incontro dopo il rocambolesco pareggio dell’Old Trafford contro il Manchester United.

Liverpool-Leicester: Salah e compagni per scalare le prime posizioni, Foxes alla caccia della zona Europa League. Teatro della vicenda il leggendario Anfield, lo spettacolo? Assicurato. I ragazzi di Klopp vivono in stato di grazia, momento sfortunato per il Leicester che viene dalla sconfitta contro il Watford. Match che si prospetta ricco di reti ed emozioni.

Newcastle-Brighton: scontro alla ricerca di punti salvezza per entrambe le squadre. Partita tra due formazioni dalla forza, sulla carta, equivalente. Favorire una o l’altra squadra in uno scontro diretto sarebbe un azzardo, un punto a testa sembra l’epilogo più scontato.

Watford-Swansea: padroni di casa vogliosi di inanellare la seconda vittoria consecutiva, gallesi in profonda crisi. Il successo contro il Leicester rilancia le speranze degli hornets, per quanto concerne lo Swansea la missione salvezza appare sempre più complicata.

SABATO ORE 18:30

Manchester United-Southampton: evitare passi falsi e sperare in un improbabile crollo dei cugini. Ecco il diktat regnante in casa Manchester United. Il pareggio, raggiunto al 91’, contro il Burnley lancia l’allarme, toccherà a Mourinho disattivarlo a forza di vittorie. Saints travolti nell’ultimo scontro dall’uragano Kane, per i ragazzi di Pellegrino salutare al meglio il 2017 non sarà un gioco da ragazzi.

DOMENICA ORE 13:00

Crystal Palace-Manchester City: generosa la prova offerta dai londinesi nello scontro, perso per 2-3, contro l’Arsenal. La squadra di Guardiola non ha bisogno di presentazioni; i padroni della Premier League sono pronti a salutare al meglio il 2017, in attesa di nuovo anno di successi sotto la guida dell’allenatore catalano.

DOMENICA 0RE 17:30

West Bromwich-Arsenal: la rosa di Wenger costretta a vincere per non perdere terreno dalla zona Champions League, padroni di casa che cercheranno di fermare le offensive dei gunners alla ricerca di vitali punti salvezza. La vittoria sul Crystal Palace spinge Alexis Sanchez ed il suo progressivo stato di forma. Sarà del cileno l’ultima rete della Premier League formato 2017?

A cura di Giacomo Principato

Fonte foto: Twitter Premier League 

Articoli correlati