Sassuolo – Venezia 3-1: Berardi e Frattesi ribaltano il match

1236

Sassuolo Venezia cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Sassuolo – Venezia del 23 ottobre 2021 in diretta: dopo l’iniziale vantaggio di Okereke, la squadra di casa ribalta il risultato chiudendo i giochi a metà ripresa

La cronaca con commento minuto per minuto

RISULTATO IN DIRETTA: SASSUOLO-UNIONE VENEZIA 3-1

SECONDO TEMPO

83′ Abbandona il terreno di gioco Domenico Berardi per Sassuolo

83′ Il tecnico inserisce Matheus Henrique sul terreno di gioco

83′ Fuori Davide Frattesi, ecco la mossa dell’allenatore

83′ Forze fresche in campo per Sassuolo con l’ingresso di Mert Müldür

78′ L’arbitro è irremovibile, giallo per Rogério

69′ Gianluca Scamacca lascia il terreno di gioco

69′ Il tecnico inserisce Grégoire Defrel sul terreno di gioco

69′ Esce dal campo Vlad Chiricheş per Sassuolo

69′ Mossa dell’allenatore entra sul terreno di gioco Kaan Ayhan

68′ Ethan Ampadu fuori campo per dar spazio al compagno

68′ Entra in campo Tanner Tessmann per Unione Venezia

68′ Abbandona il terreno di gioco Tyronne Ebuehi per Unione Venezia

68′ Pasquale Mazzocchi rimpiazza il compagno di squadra

67′ Marcatura per Davide Frattesi per Sassuolo, assist di Giacomo Raspadori! Palla filtrante dell’attaccante per l’inserimento del compagno centralmente con i tempi giusti, difesa bucata e conclusione rasoterra in area sul portiere in uscita

58′ Abbandona il campo Domen Črnigoj per Unione Venezia

58′ Buttato nella mischia Arnór Sigurðsson

58′ Esce dal campo Thomas Henry per Unione Venezia

58′ Spazio a Francesco Forte, nuova mossa per l’allenatore

50′ L’ultima deviazione è di Thomas Henry, attribuiamo a lui l’autorete che cambia il risultato. Su corner di Traoré dalla sinistra maldestra deviazione sul primo palo dell’attaccante che ha provato un anticipo su Ferrari

46′ Dopo l’intervallo Sassuolo e Unione Venezia si trovano per il secondo tempo, andiamo a vedere come andrà a finire l’incontro

46′ Fuori dal rettangolo di gioco Gianluca Busio per Unione Venezia

46′ Minuti per Dor Peretz che fa adesso il suo ingresso sul terreno di gioco

PRIMO TEMPO

45′ Si va negli spogliatoi con il punteggio di 3 a 1. Vi aspettiamo fra qualche minuto per seguire assieme il secondo tempo del match

39′ L’arbitro non esita ad estrarre il giallo all’indirizzo di Thomas Henry

37′ Rete per Domenico Berardi per Sassuolo, assist di Hamed Traorè! Mancino molto bello del giocatore in area con palla rasoterra che si infila alla destra del portiere

32′ Gol di David Okereke! Superato il portiere, assist di Ethan Ampadu, si modifica il risultato. Adesso siamo 0 a 1. Bella rete dell’esterno che attacca la profondità, entra in area si sposta palla sul destro a calcia a giro con palla sotto l’incrocio dei pali alla sinistra di Consigli

28′ Lascia il campo Filip Đuričić per Sassuolo

28′ Spazio a Hamed Traorè, nuova mossa per l’allenatore

9′ Intervento di Domen Črnigoj, inevitabile il cartellino giallo per lui

1′ Ci siamo, battuto il calcio di inizio di Sassuolo e Unione Venezia!

Un saluto ai lettori di Calciomagazine, benvenuti al live della partita Sassuolo – Unione Venezia, siamo pronti a seguire assieme l’incontro

Tabellino

SASSUOLO: Andrea Consigli; Rogério, Vlad Chiricheş (dal 24′ st Kaan Ayhan), Jeremy Toljan, Gianmarco Ferrari, Maxime López, Filip Đuričić (dal 28′ pt Hamed Traorè), Davide Frattesi (dal 38′ st Mert Müldür), Giacomo Raspadori, Domenico Berardi (dal 38′ st Matheus Henrique), Gianluca Scamacca (dal 24′ st Grégoire Defrel). A disposizione: Giacomo Satalino, Gianluca Pegolo, Edoardo Goldaniga, Federico Peluso, Giorgos Kyriakopoulos, Francesco Magnanelli, Abdou Harroui. Allenatore: Alessio Dionisi.

UNIONE VENEZIA: Sergio Romero; Tyronne Ebuehi (dal 23′ st Pasquale Mazzocchi), Michael Svoboda, Pietro Ceccaroni, Ethan Ampadu (dal 23′ st Tanner Tessmann), Ridgeciano Haps, Sofian Kiyine, Gianluca Busio (dal 1′ st Dor Peretz), Domen Črnigoj (dal 13′ st Arnór Sigurðsson), Thomas Henry (dal 13′ st Francesco Forte), David Okereke. A disposizione: Niki Mäenpää, Filippo Neri, Cristian Molinaro, Marco Modolo, David Schnegg, Mattia Caldara, Bjarki Steinn Bjarkason. Allenatore: Paolo Zanetti.

Reti: al 32′ pt David Okereke, al 37′ pt Domenico Berardi, al 5′ st Thomas Henry (Autogol), al 22′ st Davide Frattesi.

Ammonizioni: al 33′ st Rogério (SAS), al 9′ pt Domen Črnigoj (UNI), al 39′ pt Thomas Henry (UNI).

Le parole di Dionisi e Zanetti

Dionisi: “Dobbiamo dare continuità a quello che stiamo facendo. Nelle precedenti partita ci mancava creare, nelle ultime è finalizzare. Siamo una squadra che deve giocare, per caratteristiche, ma deve difendersi meglio da squadra rispetto alle ultime due gare. Dobbiamo difenderci da squadra e finalizzare non dico tutto quello che creiamo ma dobbiamo cercare di finalizzare di più. Non posso essere soddisfatto di quanto creato nell’ultima partita, posso essere meno finalizzato per quanto finalizzato. Non siamo in linea con quello che volevamo perché le prestazioni sono state al di sopra dei risultati. La gente è normale che giudichi sui risultati, io non devo giudicare su quello. Siamo in crescita. Non ci siamo mai fermati sugli episodi. Dobbiamo volerlo ancora di più. Dobbiamo prenderci quello che magari ci spetta di meno, come con la Salernitana. L’ultima partita con il Genoa ci ha lasciato l’amaro in bocca. Siamo arrabbiati, ci siamo fatti soffiare un risultato che avevamo meritato sul campo e domani dobbiamo andare a riprenderlo. Per fortuna gli allenatori non scendono in campo, perché farei poco. Troverò ragazzi che mi hanno dato la possibilità di crescere, Aramu è uno di questi. La promozione in A è merito di Zanetti e della squadra, sarà bello ritrovarli”.

Zanetti: “Ho le idee chiare, è un tipo di partita particolare, è normale che Busio in questo momento si sta mettendo in luce come mezzala, è anche incisivo perché sta giocando qualche metro più avanti, però non vuol dire che il play in caso di necessità non lo possa fare. Ci sono due play che hanno caratteristiche diverse, il secondo Ampadu che può fare da diga in mezzo, è un ragazzo intelligente, può fare bene e permetterebbe di mettere due mezzali più di inserimento. L’alternativa è avere un play più di qualità, ma con scelte un po’ diverse per chi gli gira intorno. Anch’io mi sono prestato per la prima volta a questo campionato per la prima volta, ho dovuto studiarla la Serie A, ero abituato alla B, ho dovuto studiarlo più nello specifico e chiaramente ogni gara che passa serve anche a me. Mi metto sempre sullo stesso piano dei giocatori, sia quando devo assumermi le mie responsabilità che prendermi meriti, la torta è ben divisa, io non sono niente senza di loro e loro sono poco senza di me, vuol dire che anche io do qualcosa. Quest’anno stiamo creando l’alchimia, l’anno scorso si era creata ed era incredibile, quest’anno c’è uno zoccolo duro dell’anno scorso, ma ho avuto anche venti giocatori nuovi e tanti stranieri, quindi andavano inseriti. Le cose che abbiamo provato sono successe, siamo riusciti attraverso la strategia a sopperire al gap tecnico che c’è con le altre, la mia missione è quella, non posso metterla dal punto di vista della tecnica individuale, senza offesa per nessuno, ma dobbiamo essere consapevoli di questo. Non esiste solo quello, c’è la tattica, la strategia, lo abbiamo già visto l’anno scorso, questa è la difficoltà principale. Dor penso abbia la possibilità ora di tornare in pista. Sono rimasto un po’ stupito da quanto visto nelle gare in cui ha giocato, non è una critica nei suoi confronti, spesso in allenamento vedo un giocatore importante, che ha qualità e dinamismo, sinceramente mi dispiace che per quanto visto in campo non sia ancora riuscito a dimostrare quello che vale. Però in allenamento lo fa vedere. Quindi ho pensato di dargli un po’ di tempo, sta spingendo molto, ora in queste gare ravvicinate mancando Vacca avrà le sue possibilità e spero le possa sfruttare, non l’ho abbandonato, anzi, ho l’obiettivo di rivalutarlo, lui come Heymans e Tessmann, però i giocatori non sono tutti uguali, hanno il loro carattere e bisogno di tempi diversi per adattarsi, ma sono straconvinto delle abilità che ha”.

La presentazione del match

REGGIO EMILIA – Nel tardo pomeriggio di oggi, sabato 23 ottobre, alle ore 18 si giocherà Sassuolo – Venezia, incontro valido per la nona giornata del campionato di Serie A 2021/2022. Da una parte c’è la squadra di Dionisi che viene dal pareggio esterno subito in rimonta contro il Genoa. Dall’altra parte troviamo la squadra di Zanetti che è reduce dalla vittoria casalinga contro la Fiorentina. Entrambe le squadre occupano la quattordicesima posizione, insieme all’ Hellas Verona, a quota 8 punti. La sfida verrà diretta dal signor Di Martino della sezione di Teramo.

QUI SASSUOLO – Dionisi dovrebbe mandare in campo la sua squadra col 4-2-3-1 con Consigli in porta, pacchetto difensivo composto da Toljan e Rogerio sulle corsie esterne mentre nel mezzo spazio a Chiriches e Ferrari. A centrocampo Maxime Lopez e Frattesi in cabina di regia mentre davanti spazio a Berardi, Djuricic e Raspadori alle spalle di Scamacca.

QUI VENEZIA – Zanetti dovrebbe mandare in campo la sua squadra col 4-3-3 con Romero tra i pali, reparto arretrato formato da Mazzocchi e Haps sulle corsie esterne mentre nel mezzo spazio a Caldara e Ceccaroni. A centrocampo Kiyine in cabina di regia con Ampadu e Busio mezze ali mentre davanti spazio al tridente formato da Okereke, Henry e Sigurdsson.

Le probabili formazioni di Sassuolo – Venezia

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Maxime Lopez, Frattesi, Berardi, Djuricic, Raspadori; Scamacca. Allenatore: Dionisi

VENEZIA (4-3-3): Romero, Mazzocchi, Caldara, Ceccaroni, Haps; Ampadu, Kiyine Busio; Okereke, Henry, Sigurdsson. Allenatore: Zanetti

STADIO: Mapei Stadium

Dove vederla in TV e in streaming

L’incontro Sassuolo – Venezia, valido per la nona giornata del campionato di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta ed in esclusiva su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick. Gli utenti DAZN che lo preferissero potranno vedere Sassuolo – Venezia in diretta streaming anche sui dispositivi mobili quali smartphone e tablet, scaricando la app per sistemi iOS e Android, e sul proprio personal computer o notebook, in questo caso semplicemente collegandosi con il sito ufficiale della piattaforma. Dopo il fischio finale gli highlights della gara e l’evento integrale saranno a disposizione per la visione on demand.

Articoli correlati