Serie A, 28 giornata: i consigli di fantacalcio

logo-serieaI nostri consigli su chi schierare e chi evitare nella ventottesima giornata di serie A.

Chievo-Palermo: nel Chievo, il duo Zukanovic-Birsa può mettere in difficoltà la fascia destra del Palermo. Paloschi ha ripreso a segnare:ora bisogna dargli fiducia. Radovanovic e Izco possono essere armi a sorpresa. Da evitare Meggiorini: fa gli assist, ma ad un attaccante si chiedono i gol. Per Cesar e Dainelli non sarà facile fermare i furetti rosanero.
Dybala e Vazquez non segnano da troppo tempo. Il Chievo non è un avversario facile, ma noi puntiamo sulla loro voglia. Occhio a Quaison. Barreto e Maresca sono in calo. Andelkovic e Daprelà sembrano una spanna sotto rispetto ai loro compagni.

Milan-Cagliari: dimenticatevi le difese. Nel Milan,  Abate, Antonelli, Bonaventura, Poli, Menez e Destro possono  fare molto male ad una difesa impresentabile come quella del Cagliari.  Stesso discorso, dalla parte opposta, per Joao Pedro, Ekdal, Sau, Farias e Mpoku.
Oltre ai difensori, da evitare giocatori fuori forma come Honda, Cerci, Crisetig e Avelar.

Empoli-Sassuolo: l’organizzazione dell’Empoli, contro le folate del Sassuolo. Sugli esterni, Rui e Hysaj hanno maggiori qualità dei loro avversari, vista l’assenza di Vrsaljoko. Idem a centrocampo, dove Vecino-Valdifiori-Croce rischiano di schiantare Brighi-Missiroli-Magnanelli. Occhio a Rugani e Barca sui calci piazzati. Maccarone può essere molto pericoloso, mentre di Pucciarelli e Saponara non ci fidiamo. Nel Sassuolo, in attacco, meglio Berardi-Sansone di Zaza.

Juventus-Genoa: le assenze di Pogba, Pirlo e Morata rischiano di pesare parecchio e vanno considerate anche le energie fisiche e mentali perse contro il Dortmund. Per questo non ci fideremmo del quartetto Lichtsteiner-Bonucci-Chiellini-Evra. Diverso il discorso per Tevez: l’argentino non segna da un po’ e il trio burdisso-Roncaglia-De Maio non sembra in grado di fermarlo. Viste le capacità d’inserimento di Pereyra e Marchisio è giusto puntare su di loro. C’è un ballottaggio in avanti tra Llorente e Matri: lo spagnolo è meglio evitarlo, l’italiano, ex di turno, si deve schierare.
Nel Genoa, Perotti e Niang possono fare la differenza in questo match. Bertolacci con la Juve ha sempre fatto grandi match. Borriello, ex di turno, ha una chanche importante. Va schierato. Kucka ci aopare, invece, fuori contesto in questa squadra.

Cesena-Roma: è incredibile a dirsi, ma, per lo stato di forma delle due squadre, i romagnoli sono favoriti. Tra i bianconeri bisogna insistere sul trio Djuric-Defrel-Carbonero. Magnusson e Mudingayi potrebbero prendere buoni voti. Gli altri giocatori rimangono rischiosi, nonostante tutto.
Nella Roma, al momento, ci sono poche certezze. Ljajic, Florenzi, Naingollan e Totti sono gli unici giocatori su cui si potrebbe rischiare qualcosa. Gli altri, a nostro giudizio, sono out.

Lazio-Verona: la Lazio è in forma strepitosa, ma anche il Verona sta bene. Felipe Anderson va schierato a prescindere. Oltre a lui, nella Lazio, sono da schierare Candreva, Klose, Parolo, Mauri e Basta. De Vrji e Mauricio, questa volta, avranno difficoltà.
Nel Verona, Toni e Halfredsson stanno giocando ad altissimo livello. Insieme a loro due fate un pensierino anche a Jankovic e Obbadi. Da evitare Pisano, Tachtsidis e Lazaros.

continua