Serie A: i consigli della 23 giornata

logo-serieaI nostri consigli di fantacalcio per la ventitreesima giornata di serie A.

Sassuolo-Fiorentina: partita spettacolare tra due squadre che sanno giocare a calcio. Tra le fila dei neroverdi, oltre al solito tridente, fate attenzione ad Acerbi. Viste le incertezze in uscita di Tatarusanu, non è escluso che il difensore possa far male da fermo.
Non conviene, invece, schierare gli esterni Longhi e Gazzola, nè, tantomeno, il trio Biondini-Magnanelli-Brighi. Occhio, perchè in panchina ci saranno Missiroli e Floro Flores: possono far male.
Nella Fiorentina i giocatori più affidabili sono Diamanti e Mati Fernandez. Salah e Babacar (che dovrebbe giocare al posto di Gomez) sono scommesse che potrebbero fruttare. Chi rischia è Marcos Alonso (che dorebbe giocare per Passqual), ma anche la coppia Savic-Rodriguez. Borja Valero è “poco magic” in questa stagione. Dalla panchina potrebbero entrare Joaquìn e Gilardino: fateci un pensierino.

Palermo-Napoli: altra sfida dove gli attacchi rischiano di farla da padroni come all’andata. Non tutti gli attaccanti, però, potrebbero convenire. Nel Palermo il duo Vazquez-Dybala è ok, come nel Napoli Higuaìn e Gabbiadini. Non consigliamo, invece, Callejòn: lo spagnolo è in grave difficoltà in questa seconda parte di stagione. Negli altri ruoli, occhio a Lazaar, mentre Ghoulam potrebbe vincere la sfida contro Morganella. Barreto e Hamsik possono fare male. In questa gara sono da evitare i difensori. In panchina, Quaison e Belotti possono far male per il Palermo, mentre, nel Napoli, l’unico in grado di combinare qualcosa è Zapata.

Milan-Empoli: la squadra che ha segnato di più con i calci piazzati l’Empoli, 10 gol), contro chi ha subìto di più (il Milan: 11 reti). L’equazione dà i seguenti risultati: puntate su Valdifiori, Tonelli, Pucciarelli e Maccarone e lasciate perdere il quadrato Alex-Paletta-Van Ginkel-Poli.
Altri giocatori che potrebbero far male sono, per il Milan, Bonaventura e Menez, per l’Empoli, Mario Rui, Maccarone e Vecino. Honda, al momento è un rischio. Su Destro pende un dilemma: Menez gli passerà un pallone? L’ex romanista rischia di venir risucchiato dall’egoismo del francese. Altro giocatore incognita è Verdi: troppo discontinuo.
In panchina, tra tutte e due le squadre, c’è un solo giocatore in grado di combinare qualcosa: Cerci.

Atalanta-Inter: partita mai banale quella tra le due squadre nerazzurre. Occhio, perchè gli orobici giocano spesso degli scherzetti alla squadra di Milano. Nell’Atalanta Pinilla sa come far male, ma anche il trio Zappacosta-Gomez-Moralez ha tecnica e senso dell’inserimento. Viste le difficoltà difensive dell’Inter, su questi quattro, ma anche su Cigarini, bisogna puntare. Non è consigliabile, invece, schierare, Carmona e  i quattro giocatori della difesa. Capitolo Denis: l’argentino vive una stagione orribile e dovrebbe partire dalla panchina. Quando però il Tanque vede l’Inter si scatena. Forse questa è una delle poche partite in cui coniene rischiarlo.
Nell’Inter,  Shaqiri e Brozovic si sono subito dimostrati all’altezza, mentre Icardi può fare molto male ad una difesa balbettante. Guarìn da interno rende molto di più. Chi non convince è Podolski: totalmente fuori contesto. Ranocchia-Juan Jesus è una coppia da incubo, ma anche sugli esterni, l’Inter rischia grosso. In panchina siederanno le tre delusioni Hernanes, Kovacic e Palacio. Lasciateli fuori anche voi.

Genoa-Verona: dare consigli in quest partita potrebbe essere superfluo. Il duo Perotti-Iago è intoccabile, ma anche Bertolacci può far male. Niang è un caso a parte. Ok, sta giocando bene e può prendere buoni voti, ma è quotato attaccante e, in tre anni di serie A non ne ha messa dentro una. In questo momento un gol di Perin è più probabile. Puntateci quando e se aggiusterà la mira. Bergdich è una scommessa interessante. Il trio Roncaglia-Burdisso-De Maio continua a collezionare cartellini e voti bassi. In panchina dovrebbe esserci Borriello. Vista la voglia matta che ha, se Gasp gli darà una chanche farà il massimo.
Nel Verona c’è poco da salare in questo momento. Solo Toni e Lazaros sembrano in grado di portare dei bonus e dei voti decenti. Perfino Saviola è stato risucchiato dalla stagione no della squadra.

continua