Bari, Grandolfo: “I gol di Bologna appartengono al passato. Ora penso solo a far parte di questo gruppo”

E’ un giorno particolare nel ritiro biancorosso di Borno. Infatti, l’attaccante Francesco Grandolfo spegne le 19 candeline, chiudendo così un anno che l’ha lanciato nel mondo del calcio professionistico, dopo i 3 gol nell’ultima di A contro il Bologna e dopo i 18 segnati con la Primavera. Quest’oggi, il talento di Casamassima ha ricevuto una cara sorpresa in ritiro, ovvero la visita dei suoi amici. “Sono contento che questi amici mi siano venuti a trovare – dice Grandolfo – è stata una gradita sorpresa. Ma loro sono soliti farne. Tutti questi chilometri per passare qualche ora con me. Sono pazzi”.

L’attaccante appena 19enne ha poi detto: “Sto affrontando benissimo questa preparazione – riporta il sito ufficiale del club – il mister ci aiuta per creare un gruppo compatto. Devo rimanere con i piedi per terra d’altro canto sono solo all’inizio della mia carriera. I tre gol di Bologna appartengono al passato. Ora è importante prepararsi umilmente e bene, senza troppe fantasie nella testa. La mia priorità è far parte di questo gruppo e sfruttare le occasioni che mi capiteranno. Con la dovuta preparazione e un pizzico di fortuna, chissà, magari riuscirò a fare tanti gol e conquistarmi un posto nel cuore dei tifosi.Il gioco del mister? E’ basato sul possesso palla e sulla velocità. E’ importante seguire i movimenti. Noi attaccanti non possiamo distrarci. Nel suo 4-3-3 mi trovo benissimo – conclude – Cresce l’intesa con i compagni di reparto soprattutto con Marotta. Lui mi sta dando molti consigli e io approfitto di questo”.

[Gaetano Nacci Fonte: www.tuttobari.com]