Bologna-Roma: la presentazione e le probabili formazioni

269

logo-bolognaTrentatre punti di differenza, la miglior difesa contro il terzo peggior attacco, il terzo miglior attacco contro la quarta peggior difesa, il 5-0 dell’andata. Per fortuna nel calcio i numeri dicono tanto ma non tutto, perché domani contro la Roma ci sarà da ribaltare più di un pronostico.

La sconfitta con il Milan, immeritata per quanto fatto vedere in campo, è ancora lì che brucia. I giallorossi non sono certo il cliente migliore per tentare un immediato riscatto, ma il messaggio arrivato in settimana da Casteldebole è: ce la possiamo fare, giocando con grinta e intensità. La squadra scesa in campo a San Siro dovrebbe essere confermata per dieci undicesimi. Mancherà Perez per squalifica, e in cabina di regia toccherà a Krhin, e nel ruolo di mezzala si rivedrà Kone. Per il resto si va di conferme in difesa, con Antonsson, Natali  (che per l’occasione sarà capitano vista l’assenza di Perez) e Mantovani (in vantaggio nel  ballottaggio con Cherubin), sulle fasce con Garics e Morleo (che dovrà tenere a freno Gervinho o Florenzi, a seconda di chi giocherà esterno destro d’attacco nella Roma) e in attacco con il tandem Cristaldo-Bianchi che verrà riproposto. Ancora out per i rispettivi acciacchi Pazienza, Della Rocca e Acquafresca.

In casa Roma è stata una settimana con un occhio vigile sull’infermeria per gli acciacchi di più di un giallorosso. Recuperati Torosidis (che stamattina si è allenato a parte dopo l’attacco influenzale delle ultime ore ma domani sarà regolarmente in campo) e Destro, che in settimana ha avuto guai alla schiena, ma oggi si è regolarmente allenato in gruppo e domani sarà al suo posto in attacco con Gervinho e Florenzi, favorito di Ljajic. Sulla fascia sinistra Bastos è in vantaggio su Romagnoli. Restano ai box gli infortunati Maicon, Dodò, Balzaretti e Totti. Il modulo dovrebbe essere il  4-3-3, ma c’è anche l’ipotesi di un 4-2-3-1 con De Rossi e Nainggolan in mediana e il trio Gervinho-Pjanic-Florenzi alle spalle di Destro. “Nelle ultime gare senza Diamanti – ha analizzato oggi Garcia – il Bologna ha fatto molto bene e per questo domani dovremo dare il 100%. Ci vuole molto rispetto. Diamanti è un fuoriclasse, un giocatore che mi piace molto, ma il Bologna può essere pericoloso anche senza di lui. La nostra ultima vittoria in trasferta risale a ottobre? La cosa importante è l’aver vinto a Verona, un campo dove anche la Juve non ha preso tre punti. Dobbiamo prendere quella gara come esempio per andare avanti. Se giocheremo al 100% avremo la possibilità di farlo a Bologna. Ho grande rispetto del Bologna. Sarà difficile, ma giocando al massimo possiamo vincere”.

Le probabili formazioni:

Bologna – Curci; Antonsson, Natali, Mantovani; Garics, Kone, Krhin, Lazaros, Morleo; Bianchi, Cristaldo. A disposizione: Stojanovic, Malagoli, Cech, Cherubin, Crespo, Sorensen, Ibson, Friberg, Laxalt, Paponi, Moscardelli. Allenatore: Ballardini.

Roma – De Sanctis; Torosidis, Benatia, Castan, Bastos; Pjanic, De Rossi, Strootman; Gervinho, Destro, Florenzi. A disposizione: Skorupski Lobont Toloi Romagnoli Jedvaj Mazzitelli Nainggolan Taddei F.Ricci Ljajic Di Mariano. Allenatore: Garcia.

[Cinzia Saccomanni – Fonte: www.zerocinquantuno.i]