Campionato Italiano Giovanile 2024 in Alto Adige

28

campionato giovanile 2024

360 giovani promesse dell’arrampicata provenienti da tutta Italia riunite in Alto Adige per l’importante Campionato Italiano Giovanile 2024
­

Da venerdì 31 maggio a domenica 2 giugno Brunico e Bressanone si trasformano nelle capitali italiane dell’arrampicata sportiva ospitando 360 atleti delle categorie Under 16, Under 18 e Under 20 provenienti da tutta Italia, che si sfideranno per il titolo di Campione Italiano nelle discipline Lead, Boulder e Speed.

La disciplina dell’arrampicata sportiva è infatti composta da queste tre specialità differenti: gli atleti giovani, curiosi di sperimentarle tutte, possono praticarle in modo alternato, ma quasi sempre, crescendo, scelgono di specializzarsi in una di esse.

La Lead è la specialità con corda e imbrago dove a vincere è chi riesce ad arrivare più in alto su prese e appigli che impongono concentrazione e resistenza. Il Boulder è la specialità su pareti di massimo 4 metri e mezzo, che si pratica senza imbragature, e consiste nello scalare blocchi complessi cercando la soluzione per arrivare al top in meno tentativi possibili in un tempo prestabilito.

La Speed è invece la specialità di velocità, praticata su una parete omologata di 15 metri, dove si compete in parallelo con un avversario e naturalmente vince il più rapido ad arrivare al top.

Le gare di Boulder e Speed si svolgeranno al Centro di arrampicata Vertikale di Bressanone, mentre al Centro di arrampicata Heliks di Brunico si terranno le competizioni di Lead.

Il Campionato Italiano Giovanile si è svolto per anni ad Arco di Trento, ma a causa dei lavori di ristrutturazione del nuovo Centro Federale, anche quest’anno le gare non potevano essere disputate in quella località.

E l’Alto Adige non ha esitato a proporsi come nuova sede del Campionato.

La sezione di Bressanone dell’Alpenverein Südtirol nel 2022 e 2023 ha ospitato la Coppa del Mondo Boulder e quindi vanta già una certa dimestichezza nell’organizzazione di eventi sportivi di notevole portata.

Gli atleti (circa 60 per ogni categoria) sono stati selezionati per questo Campionato dopo aver superato le fasi di qualifica a livello regionale.

Saranno presenti gli azzurri che hanno conquistato medaglie nelle due tappe di Coppa Europa Speed Giovanile a Mezzolombardo e Lublin, ovvero Marco Rontini (Centro Sportivo Esercito) Campione Italiano in carica per la Speed U20, Francesco Ponzinibio (Equilibrium Soc Coop), Campione Europeo Speed U18, Alice Marcelli (Ragni Lecco), Davide Radaelli (Big Walls), Agnese Fiorio (Arco Climbing), Samuele Graziani (On Sight SSD), Campione Italiano U18, Sara Strocchi (Istrice Ravenna), Rebecca Belardinelli (Climbing Side Roma), Emma Campa (Rock Dreams) e Alessandro Corna (Climberg ASD).

Si cimenteranno in tutte e 3 le specialità Francesca Matuella (Arco Climbing) campionessa italiana U18 in carica per Lead e Speed, oro nella recente tappa di Coppa Europa Boulder a Graz; Sofia Bellesini (Vertik Area Dolomiti), Campionessa Italiana U20 di Speed; Elena Brunetti (Climbing Side Roma), Campionessa Italiana U16 di Boulder e Lead; Riccardo Vicentini (Lupi Climbing Team), Campione Italiano U18 di Boulder e la Lead; Gianluca Vighetti (Escape SSD), Campione Italiano U16 di Lead; Giovanni Bagnoli (Crazy Center), Campione Italiano U16 di Boulder; Leonie Hofer (AVS Passeier), Campionessa Italiana U18 di Boulder. Si dedicherà esclusivamente a Boulder e Lead Luca Boldrini (Deva Wall), Campione Italiano Boulder U20 in carica. Mentre saranno concentrati solo sulla Speed Ludovico Borghi (Istrice Ravenna), Campione Europeo U18, e Alessia Lugli (Equilibrium Soc Coop), Campionessa Italiana U16 in carica, solo per citarne alcuni.

Il programma dell’evento è molto fitto, con gare che si succedono le une alle altre, alternando le specialità e le categorie in gara:

Venerdì 31 maggio al Centro d’arrampicata Heliks di Brunico avranno inizio alle ore 09.30 le qualifiche Lead U18 e alle ore 16.30 si disputeranno le finali (con 10 finalisti per genere). Al Centro d’Arrampicata Vertikale di Bressanone alle ore 10.00 partiranno le qualifiche Boulder U16 e alle ore 19.00 si disputeranno le finali (con 6 finalisti per genere). Alle ore 14.30 cominceranno le prove Speed U20, a cui seguiranno le qualifiche e le finali (con 16 finalisti per genere).

Sabato 1 giugno a Brunico avranno inizio alle ore 09.30 le qualifiche Lead U20 e alle ore 16.30 si disputeranno le finali. Nel frattempo a Bressanone si terranno alle ore 10.00 le qualifiche Boulder U18 e alle ore 19.00 si disputeranno le finali. Mentre alle ore 14.30 avranno inizio le prove Speed U16, a cui seguiranno le qualifiche e le finali.

Domenica 2 giugno all’Heliks di Brunico cominceranno alle ore 09.30 le qualifiche Lead U16 e alle ore 16.30 si disputeranno le finali.

Invece al Vertikale si terranno alle ore 10.00 le qualifiche Boulder U20 e alle ore 19.00 le finali. Alle ore 14.30 avranno inizio le prove Speed U18, seguite da qualifiche e finali.

Al termine della prima giornata di gara saranno presenti a premiare gli atleti vincitori il sindaco di Brunico, Roland Griessmair, e il Presidente dell’AVS Bruneck, Christian Gasser.

Al termine dell’intera competizione verranno premiati i migliori atleti che si saranno distinti nella Combinata, ovvero la combinazione dei migliori risultati nelle due specialità Boulder+Lead (tipologia di gara che si disputerà anche alle Olimpiadi di Parigi 2024) per gli U18 e gli U20, e nelle 3 specialità Boulder+Lead+Speed per gli U16.

Le due società ospitanti AVS Bressanone e AVS Brunico, coadiuvate dallo staff FASI, si sono prese carico di un’organizzazione impegnativa, per una tre giorni a ritmo incessante. Ma la motivazione è alta e lo sforzo sarà senz’altro ripagato dall’entusiasmo e l’impegno di queste giovani promesse dell’arrampicata sportiva, che in alcuni casi sono già “conferme” e che, chissà, potrebbero diventare i futuri protagonisti alle Olimpiadi di Los Angeles 2028.