Caserta: “Dai 34 punti in giù, siamo tutti in lotta per salvarci”

Nonostante sia partito dalla panchina si è conquistato la scena con la solita grinta e con il primo gol in maglia bianconera: Fabio Caserta è raggiante quando si presenta in zona mista per le intervista, con la figlia piccola in braccio.

“Mi ha dato una bella palla Malonga – racconta il centrocampista descrivendo il proprio gol – io l’ho colpita anche abbastanza male ma l’importante è che è entrata. Anche oggi ci abbiamo creduto fino alla fine, nostante lo svantaggio, e abbiamo avuto anche la palla per vincere, però diciamo che è un pareggio che può essere importante per il futuro. La maggior parte dei risultati delle nostre rivali, purtroppo, ci penalizza ma noi alla fine dobbiamo pensare a fare il nostro campionato e andare avanti per la nostra strada.”

Oggi si è vista un buon Cesena, avete però forse subito un po’ troppo i cross della Fiorentina?
“Noi sapevamo che loro contavano molto sui cross per le punte e ci eravamo preparati in settimana. Però la Fiorentina sulle ali ha dei giocatori come Vargas che sono comunque molto difficili da affrontare. Sicuramente potevamo fare un po’ meglio anche noi.”

Adesso si andrà a Palermo, in una piazza che ha appena perso un derby per 4-0: che squadra ti aspetti?
“Ho giocato sia col Palermo che col Catania e so perfettamente quanto è sentito quel derby. Per il Palermo sarà sicuro un colpo durissimo e i giocatori saranno contestati. Zamparini non sarà sicuramente contento: già non è contento quando vince, figuriamoci quando perde 4-0 col Catania. Sarà sicuramente un ambiente molto caldo e noi dovremo essere bravi ad interpretare la partita”.

Tra le rivali, su chi fate la corsa in particolare?
“Secondo me, guardando la classifica oggi, dai 34 punti in giù siamo tutti quanti coinvolti nella volata salvezza”.

Questo gol, per te personalmente, che valore ha?
“E’ molto importante. L’anno scorso ho giocato pochissimo, quest’anno invece sto riuscendo a giocare con più continuità e sto bene fisicamente. Oggi sono partito dalla panchina: se la panchina fa sempre questo effetto ci posso andare anche tutte le domeniche! “

[Daniele Mazzari – Fonte: www.tuttocesena.it]