Serie A, Chievo-Lazio: la voce dei protagonisti nel dopo partita

399
Maran, tecnico del Chievo
Maran, tecnico del Chievo

VERONA – Sentimenti contrastanti si scatenano nell’animo di giocatori e allenatori protagonisti dell’1-1 andato in scena ieri al Bentegodi di Verona. I due tecnici non possono dirsi pienamente soddisfatti.

L’allenatore dei clivensi, Maran, parla di giornata storta:

“Il risultato odierno ci lascia con l’amaro in bocca. non siamo riusciti ad essere incisivi sotto porta, come la Lazio, che ha messo a segno la sua unica vera palla goal. anche il caldo ha fatto la sua parte, i giocatori hanno sofferto molto”.

Dello stesso avviso è mister Inzaghi, che commenta così il match:

”Faceva caldo, il campo non era in buone condizioni. Non abbiamo creato molto, si poteva fare decisamente meglio nel primo tempo. Ero fiducioso quando stava per entrare Keita, poi abbiamo preso gol da palla inattiva. Una situazione da rivedere, non è ammissibile per una squadra come la nostra soffrire così sui calci piazzati. Alla fine ne avevamo di più del Chievo, potevamo anche portarla a casa”.

Grande prestazione del centrale difensivo Stefan De Vrij, grande protagonista di questo pomeriggio per la Lazio, con un gol e una grande prestazione fornita.

“Lo avevo detto in settimana che avrei segnato, sono felice ma volevamo vincere. Per noi è comunque un punto importante su un campo difficile”.

L’olandese si sofferma anche sull’intesa tra lui e Bastos:

“Non parliamo la stessa lingua ma ci capiamo benissimo. Ci completiamo a vicenda, lui è molto veloce, io più fisico. Fino a quando giocheremo insieme daremo tutto per questa maglia”.

Ottima prestazione anche del ritrovato Keita, che mette lo zampino nel goal del pareggio biancoceleste:

“Il gol è di De Vrij, io gli ho passato il pallone.Peccato per il risultato perché volevamo la vittoria, ma almeno abbiamo trovato il pareggio. Ora pensiamo alla partita col Pescara”.

A cura di Gualtiero Sanapo