Chievo-Roma 0-0: nuovo pareggio in trasferta per i giallorossi

Chievo-Roma cronaca diretta, risultato in tempo realeTabellino di Chievo-Roma. 0-0 il risultato finale. Finisce a reti inviolate con la Roma che non riesce a ritrovare i 3 punti fuori casa

VERONA –  Finisce 0-0 a Bentegodi tra Chievo e Roma. Per i giallorossi, dopo l’1-1 di Marassi contro il Genoa, un nuovo pareggio fuori dall’Olimpico. Su un campo che comunque risulta ostico per tutti. Anche il Napoli non era riuscito ad andare oltre il pareggio. I clivensi si lasciano invece alle spalle il 5-0 di San Siro contro l’Inter. Tante occasioni per entrambe le squadre, partita equilibrata. Alla fine il risultato più giusto.

Chievo-Roma 0-0, il tabellino

VERONA –  Tutto é pronto al Bentegodi per il lunch match della sedicesima giornata. Di Francesco ha comunicato in largo anticipo la formazione che manderà in campo. A sorpresa partono dalla panchina Manolas e Dzeko. Titolare per la prima volta Schick. Consueto modulo 4-3-3 con Alisson in porta e difesa formata dalla coppia centrale Fazio-Juan Jesus e da Bruno Peres e Kolarov sulle fasce. A centrocampo Nainggolan, Gonalons, Strootman, tridente offensivo composto da Gerson, Schick, El Shaarawy. Marn aha risposto poco dopo con un 4-3-1-2. E quindi con Sorrentino in posrta e retroguardia formata dalla coppia centrale Tomovic-Gamberini e da Cacciatore e Gobbi sui lati. In mezzo al campo Bastien, Radovanovic, Depaoli. Sulla trequarti Birsa di supporto alla coppia d’attacco formata da Inglese e Meggiorini

Le formazioni ufficiali

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Tomovic, Gamberini, Gobbi; Bastien, Radovanovic, Depaoli; Birsa; Inglese, Meggiorini. A disposizione: Confente, Seculin, Cesar, Dainelli, Gobbi, Gaudino, Garritano, Leris, Pellissier, Pucciarelli, Stepinski, Vignato. Allenatore: Rolando Maran

ROMA  (4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Nainggolan, Gonalons, Strootman; Gerson, Schick, El Shaarawy. A disposizione: Skorupski, Lobont, Florenzi, Manolas, Moreno, Castan, Nura, Emerson Palmieri, Pellegrini, Dzeko, Ünder, Perotti Allenatore: Di Francesco

La presentazione della partita

VERONA – Oggi alle ore 12.30 si giocherà Chievo-Roma, incontro valido per la sedicesima giornata del campionato di Serie A. Da una parte c’è la squadra di Maran che nell’ultimo turno ha perso 5-0 in casa con l’Inter, seconda sconfitta consecutiva per i clivensi dopo l’eliminazione in Coppa Italia per mano dei cugini del Verona. La classifica resta tranquilla visti i venti punti in classifica. Dall’altra parte c’è la squadra di Di Francesco che sta vivendo un momento idilliaco visto che martedì è arrivata la qualificazione agli ottavi di Champions. In campionato i giallorossi sono reduci dal successo casalingo con la Spal e in classifica occupano la quarta posizione con 34 punti e una partita in meno.

QUI CHIEVO – Maran dovrebbe mandare in campo i suoi con il classico 4-3-1-2 con Sorrentino tra i pali, pacchetto difensivo composto da Cacciatore e Gobbi sulle fasce mentre i centrali saranno Tomovic e Gamberini. A centrocampo Radovanovic in cabina di regia con Depaoli e Bastien mezze ali mentre in attacco Birsa a supporto della coppia Meggiorini-Inglese.

QUI ROMA – Di Francesco potrebbe cambiare qualcosina rispetto alla sfida di Champions League. Il modulo sarà il solito 4-3-3 con Alisson tra i pali, reparto arretrato composto da Florenzi e Kolarov sulle fasce mentre al centro Manolas e Fazio. A centrocampo Gonalons in cabina di regia mentre le mezze ali dovrebbero essere Pellegrini ed uno tra Nainggolan e Strootman. In attacco tridente composto da El Shaarawy, Dzeko e Perotti.

PROBABILI FORMAZIONI:

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Tomovic, Gamberini, Gobbi; Depaoli, Radovanovic, Bastien; Birsa; Meggiorini, Inglese. Allenatore: Maran

ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, Gonalons, Pellegrini; El Shaarawy, Dzeko, Perotti. Allenatore: Di Francesco

Arbitro: Maresca

Guardalinee: Vuoto e Liberti

Quarto uomo: Pezzuto

Var: Massa

Assistente Var: Alassio

Stadio: Marc’Antonio Bentegodi