Crotone – Hellas Verona 2-1: diretta live, risultato finale

1298

Crotone Hellas Verona cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Crotone – Hellas Verona del 13 maggio 2021 in diretta: presentazione, formazioni e cronaca con commento in tempo reale, dove vedere il match valido per la trentaseiesima giornata di Serie A

La cronaca ed il tabellino minuto per minuto

RISULTATO FINALE: CROTONE-VERONA 2-1

SECONDO TEMPO

90′ E’ finita! Si conclude qui Crotone – Verona sul risultato di 2 a 1. Nel ringraziare per averci scelto, appuntamento ai prossimi match live

90′ Abbandona il campo Adam Ounas per Crotone

90′ L’allenatore inserisce Crotone Jacopo Petriccione in campo

87′ Cambia il punteggio, autogol di Salvatore Molina!

76′ Finisce la gara di Luca Cigarini che lascia il rettangolo di gioco

76′ Sostituzione per Crotone entra in campo Niccolò Zanellato

75′ Attenzione! Rete di Junior Messias bravo a realizzare, assist di Adam Ounas! Adesso siamo sul risultato di 2 a 0

72′ Pedro Pereira abbandona il terreno di gioco

72′ Entra in campo Giuseppe Cuomo per Crotone

70′ Esce dal campo Kevin Rüegg per Verona

70′ Il tecnico inserisce Ebrima Colley sul terreno di gioco

70′ Mattia Zaccagni lascia il terreno di gioco

70′ Mossa dell’allenatore entra sul terreno di gioco Kevin Lasagna

60′ Cartellino giallo all’indirizzo di Pedro Pereira

51′ Esce dal campo Federico Ceccherini per Verona

51′ Spazio a Federico Dimarco, nuova mossa per l’allenatore

46′ Fuori Paweł Dawidowicz, ecco la mossa dell’allenatore

46′ Sostituzione per Verona entra in campo Davide Faraoni

46′ Termina qui la partita di Adrien Tameze che abbandona il rettangolo di gioco

46′ In campo per Verona Eddie Salcedo

46′ Parte il secondo tempo tra Crotone e Verona. Vediamo le prossime mosse dei due allenatori

PRIMO TEMPO

45′ Finisce il primo tempo tra Crotone e Verona. Ci aggiorniamo fra qualche minuto per seguire assieme il secondo tempo della partita

41′ L’arbitro estrae il cartellino giallo all’indirizzo di Adrien Tameze

32′ Il direttore di gara estrae il giallo a Luca Marrone

21′ E’ giallo! Lisandro Magallán riceve il cartellino dall’arbitro

2′ Gol per Adam Ounas per Crotone, assist di Simeon Nwankwo!

1′ Il direttore di gara da inizio alla partita!

Crotone – Verona in campo, siamo pronti a commentare l’incontro nella speranza di divertici assieme

Tabellino

CROTONE: Alex Cordaz; Lisandro Magallán, Koffi Djidji, Pedro Pereira (dal 27′ st Giuseppe Cuomo), Luca Marrone, Luca Cigarini (dal 31′ st Niccolò Zanellato), Ahmad Benali, Salvatore Molina, Adam Ounas (dal 45′ st Jacopo Petriccione), Simeon Nwankwo, Junior Messias. A disposizione: Marco Festa, Gian Marco Crespi, Vladimir Golemić, Sebastiano Luperto, Andrea Rispoli, Luis Rojas, Miloš Vulić, Samuel Di Carmine, Emmanuel Rivière. Allenatore: Serse Cosmi.

VERONA: Ivor Pandur; Federico Ceccherini (dal 6′ st Federico Dimarco), Kevin Rüegg (dal 25′ st Ebrima Colley), Koray Günter, Paweł Dawidowicz (dal 1′ st Davide Faraoni), Antonín Barák, Darko Lazović, Ivan Ilić, Mattia Zaccagni (dal 25′ st Kevin Lasagna), Adrien Tameze (dal 1′ st Eddie Salcedo), Nikola Kalinić. A disposizione: Marco Silvestri, Alessandro Berardi, Yıldırım Mert Çetin, Giangiacomo Magnani, Miguel Veloso, Stefano Sturaro, Daniel Bessa. Allenatore: Ivan Jurić.

Reti: al 2′ pt Adam Ounas, al 30′ st Junior Messias, al 42′ st Salvatore Molina (Autogol).

Ammonizioni: al 21′ pt Lisandro Magallán (CRO), al 15′ st Pedro Pereira (CRO), al 32′ pt Luca Marrone (CRO), al 41′ pt Adrien Tameze (VER).

Le parole di Cosmi e Juric

Cosmi: “Il Verona in questi due anni, sotto la gestione Juric, ha dimostrato di essere una squadra nel vero senso della parola. È una squadra che sa stare bene in campo, mi aspetto una gara difficile anche se il Verona, come noi, non ha obiettivi. O meglio, abbiamo obiettivi limitati: il penultimo posto per me e per la società è molto importante. Non è questione di cambiare qualcuno, anche se non è escluso un po’ di turnover. Vediamo, mi aspetto una reazione ad una sconfitta inopportuna. Anche altre squadra vanno incontro a passivi importanti, ma noi, a parte nella gara con l’Atalanta, siamo sempre rimasti dentro la partita. Quei 20 minuti finali con la Roma sono stati una brutta cosa, per la società e per i tifosi. Sì, speravo di fare qualche risultato in più. In alcune partite non abbiamo fatto risultato, non perché la squadra non abbia giocato in maniera tale da poterlo ottenere, ma per i motivi che tutti sanno. Parlando del mio lavoro posso dire che sono soddisfatto: del lavoro durante la settimana, di come la squadra è stata in campo. Credo che il mio staff abbia lavorato bene. Potevamo fare qualcosa di più nei risultati, non nella qualità espressa”.

Juric: “Non sono quello che deve parlare, non funziona così nel calcio. È l’altra parte che parla. Il primo anno era ‘non abbiamo possibilità, non possiamo comprare nessuno a parte Rrahmani’: ci siamo messi a lavorare con grande chiarezza, l’importante è essere chiari. Io alleno, poi posso dare dei consigli, ma le idee non partono da me. Io poi mi sono creato il film: che con il lavoro, con i miglioramenti, potessimo raggiungere questo grande sogno, che è l’Europa. Oggi è l’anniversario dello Scudetto, il mio sogno era portare l’Hellas in Europa. Sono in grande difficoltà sulle domande sul futuro. Quest’anno abbiamo avuto pochissimo certi giocatori: lui, Veloso, Benassi, Vieira, pezzi che potevano essere importanti. Kalinic ci fa giocare veramente bene, ha fatto un’ottima prestazione. Lui e Lasagna hanno fatto meglio rispetto a Udine. Su Dimarco: mi toglie il sonno lavorare per le altre società. Non aveva mai giocato, abbiamo lavorato tanto su di lui, perderlo per poco o niente com’è successo con Pessina a me dispiace. Non lo so, anche questi sono argomenti che volevo toccare, farmi delle idee. Queste cose non le so, né su lui, né su Ilic, né su Salcedo”.

La presentazione del match

CROTONE – Questa sera, giovedì 13 maggio, alle ore 20.45 andrà in scena Crotone – Hellas Verona, incontro valevole per la trentaseiesima giornata del campionato di Serie A 2020/2021. Da una parte c’è la squadra di Cosmi che, già retrocessa da due turni, viene dalla sconfitta esterna contro la Roma ed in classifica occupa l’ultima posizione con 18 punti. Dall’altra parte troviamo la squadra di Juric che viene dal pareggio casalingo contro il Torino ed in classifica occupa la decima posizione con 43 punti. La sfida verrà diretta dal signor Massimi della sezione di Termoli.

QUI CROTONE – I padroni di casa dovrebbero scendere in campo col 3-5-2 con Cordaz in porta, pacchetto difensivo composto da Djidji, Cuomo e Magallan. A centrocampo Petriccione in cabina di regia con Vulic e Benali mezze ali mentre sulle corsie esterne spazio a Pedro Pereira e Molina. In attacco tandem offensivo composto da Messias e Simy.

QUI HELLAS VERONA – Juric dovrebbe mandare in campo la sua squadra col 3-4-2-1 con Pandur tra i pali, reparto arretrato composto da Lovato, Magnani e Dimarco. A centrocampo Tameze e Ilic in cabina di regia con Faraoni e Lazovic sulle corsie esterne mentre davanti spazio a Barak e Zaccagni alle spalle di Lasagna.

Le probabili formazioni di Crotone – Hellas Verona

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Djidji, Cuomo, Magallan; Pereira, Vulic, Petriccione, Benali, Molina; Messias, Simy. Allenatore: Cosmi

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Pandur; Lovato, Magnani, Dimarco; Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Barak, Zaccagni; Lasagna. Allenatore: Juric

STADIO: Ezio Scida

Dove vederla in TV e in streaming

L’incontro Crotone – Hellas Verona, valevole per la trentaseiesima giornata di Serie A 2020/2021, verrà trasmesso in diretta ed in esclusiva su Sky Sport Serie A (numero 202, numero 473 e 483 digitale terrestre) e Sky Sport (numero 251 satellite). La sfida sarà visibile anche su Sky Go, applicazione gratuita per i possessori di Sky con cui vedere qualsiasi evento su pc, smartphone e tablet. C’è anche l’alternativa, sempre targata Sky, del servizio on demand denominato NOW, che propone il meglio dell’emittente satellitare tra cui anche il campionato di Serie A.

Articoli correlati