Tra poco il calendario: tutte le curiosità sulla Serie B 2020/2021

202

serie bkt blu

Conto alla rovescia per il campionato numero 89 organizzato dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio. In attesa del calendario alcune curiosità sulla Serie B

MILANO – Il campionato di Serie BKT 2020 2021 sarà il numero 89 organizzato dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio. A differenza della Serie A, in alcune stagioni il torneo cadetto si è articolato su più gironi. Il primo torneo di Serie B venne disputato nella stagione 1929/30 e vide le promozioni in S erie A di Casale e Legnano. Le prime 4 stagioni furono tutte su girone unico, prima di sdoppiarsi in due gruppi a partire dal torneo 1933/34, per due anni. Dal 1935/36 si tornò al girone unico, fino alla sospensione agonistica causa attività belliche, al termine del campionato 1942/43. Nel 1946/47 e 1947/48 il torneo venne strutturato addirittura su 3 gironi, prima di tornare, de finitivamente fino ai giorni nostri a girone unico, a partire dall’edizione 1948/49.

Ai nastri di partenza ci sono 183 anni di storia in Serie A

Se mai ce ne fosse stato bisogno, complici le retrocessioni dalla massima divisione di Lecce, Brescia e Spal e le promozioni dalla Lega Pro di Lanerossi Vicenza Virtus, Reggiana e Reggina, il blasone e la tradizione sportiva della Serie BKT si f anno ancora più importanti. Ben 15 squadre sulle 20 ai nastri di partenza della nuova Serie BKT 2020 2021 hanno avuto, nella loro storia, almeno una partecipazione alla Serie A su girone unico e queste 15 compagini mettono insieme la bellezza di 183 anni di presenze in massima categoria, partendo in ordine crescente da Frosinone e Salernitana (2 a testa), Reggiana (3), Cremonese, Pescara e Pisa (7 ciascuno), Reggina (9), Venezia (12), Empoli (13), Ascoli e Lecce (16 a testa), ChievoVerona (17), Spal (19), Brescia (23) per finire con il Lanerossi Vicenza Virtus, per 30 campionati in Serie A.

In cinque a caccia del sogno della “prima volta”

Cinque formazioni, sulle 20 al via della Serie BKT 2020 / 2021, non vantano nelle rispettive storie alcuna promozione in Serie A: si tratta di Cittadella, Cosenza, Monza, Pordenone e Virtus Entella. L’ ultima volta che è stata promossa in Serie A una squadra mai prima di allora salita in massima divisione è stato l’anno scorso, con lo Spezia a festeggiare dopo la finalissima play off contro il Frosinone, conclusasi con un reciproco successo esterno per 1 0, ma che ha premiato i liguri in virtù del miglior piazzamento nella regular season (terzo posto contro l’ottavo dei ciociari). La squadra ai nastri di partenza della Serie BKT 2020 2021 con il maggior numero di promozioni in Serie A è il Brescia, regina assoluta della classifica a quota 12, a pari merito con l’Atalanta.

Il campionato al via il 26 settembre? Sale in A una formazione inedita

Per la terza volta fatto salvo per la gara di anticipo dell’ “Open Day” del 25 settembre la Serie B inizierà in data 26 settembre, come era successo nel 1971/72 e nel 1976/77, dove in entrambi i casi fra le promosse in Serie A vi è stato un club mai salito in massima divisione, la Ternana nel 1971/72 (con Lazio e Palermo, in C scesero Livorno, Sorrento e Modena), il Pescara nel 1976/77 (dopo spareggi con Atalanta anch’essa promossa, come il Lanerossi Vicenza e Cagliari, rimasto in B, scesero in C Spal, Catania e Novara).

La Serie BKT 2020 2021 parla veneto

La regione che avrà più rappresentanti nella Serie BKT 2020 2021 tra le 12 che hanno almeno una squadra ai nastri di partenza sarà il Veneto (4 formazioni, ChievoVerona, Cittadella, Lanerossi Vicenza Virtus e Venezia). Tre squadre in campo per la Lombardia (Brescia, Cremonese e Monza); due ciascuna per Calabria (Cosenza e Reggina), Emilia Romagna (Reggiana e Spal) e Toscana (Empoli e Pisa). Una a testa per Abruzzo (Pescara), Campania (Salernitana), Friuli Venezia Giulia (Pordenone), Lazio (Frosinone), Liguria (Virtus Entella), Marche (Ascoli), Puglia (Lecce).

Tre squadre hanno sede in comuni non capoluogo di provincia

Tre squadre al via della Serie BKT 2020 2021 hanno sede in un comune non capoluogo di provincia: si tratta del Cittadella (Pd), dell’Empoli (Fi) e della Virtus Entella (Ge).

Nove facce nuove – su 20 – nelle panchine della Serie BKT 2020/21

Tra i 20 allenatori al via della Serie BKT 2020 2021, ben 9 ossia il 45% di essi saranno nuovi sulle rispettive panchine: si tratta di Bertotto (Ascoli), Castori (Salernitana anche se si tratta del suo secondo ciclo in terra campana dopo il 2008/09, ma l’anno sco rso era a Trapani), Corini (Lecce), Delneri (Brescia), Dionisi (Empoli), Marino (Spal), Oddo (Pescara sebbene in questo caso si tratti di un ritorno, ma l’anno scorso allenava il Perugia), Tedino (Virtus Entella) e Zanetti (Venezia).

Il “fedele” Venturato, al sesto anno sulla panchina del Cittadella

Nove allenatori su 20 della serie BKT sono cambiati nel corso dell’estate del 2020. Tra gli 11 “superstiti” quello che da più tempo siede sulla stessa panchina di oggi è Roberto Venturato, alla guida del Cittadella dalla stagione 2015/16 e che quindi si appresta ad iniziare la sesta annata di fila sulla panchina dei granata veneti.

Alvini e Bertotto: gli unici due debuttanti assoluti 2020 / 2021

Appena 2 allenatori su 20 saranno al debutto assoluto in Serie B : si tratta del neo promosso Massimiliano Alvini, che ha riportato la Reggiana tra i cadetti dopo 21 anni di assenza e di Valerio Bertotto, neo allenatore dell’Ascoli, ma con una breve, ma significativa, esperienza da giocatore in B, avendo sommato 13 presenze senza gol nel 1994/95, ma utili alla “sua” Udinese ad essere promossa in Serie A.

Per la seconda stagione di fila Salernitana parte con il mister più “esperto”

Tra i 20 allenatori al via della Serie BKT 2020 2021, quello che vanta il maggior numero di presenze in categoria è Fabrizio Castori (Salernitana), a quota 390 panchine, considerando la sola regular season. Anche l’anno scorso, ai nastri di partenza, il mister più “esperto” era seduto sulla pa nchina dei granata campani, l’ex CT azzurro Gia n P iero Ventura, che partiva da quota 327.

Ben 8 allenatori al via “sanno” come si va in Serie A: comanda Bisoli

La Serie BKT 2020 2021 almeno in panchina nasce all’insegna dell’esperienza: sono, infatti, ben 8 gli allenatori tra i 20 al via della Serie BKT 2020 / 2021 che hanno conseguito almeno una promozione in Serie A: comanda Pierpaolo Bisoli confermato dalla Cremonese con due promozioni (entrambe al Cesena, nel 2009/10 e nel 2013/14) una a testa per Alfredo Aglietti (confermato al ChievoVerona, promosso in A con i “cugini” dell’Hellas nel 2018/19); Fabrizio Castori (tornato dopo 12 stagioni a Salerno e salito in A con il Carpi 2015/16); Eugenio Corini (neo mister del Lecce, salito in A alla guida del Brescia 2018/19); Luigi Delneri (ora al Brescia, salito con il ChievoVerona 2000/01, per altro sua ultima apparizione da allenatore tra i cadetti fino ad oggi); Pasquale Marino (neo tecnico della Spal, promosso in A con il Catania 2005/06); Massi mo Oddo (di nuovo al Pescara promosso proprio con i biancazzurri abruzzesi nel 2015/16) ed Attilio Tesser (confermatissimo al Pordenone salito con il Novara 2010/11).

I 20 mister in panchina: vince la scuola Toscana

Tra i 20 allenatori al via della Serie BKT 2020 2021, la regione più rappresentata 3 elementi è la Toscana: Aglietti del ChievoVerona, Alvini della Reggiana e Dionisi dell’Empoli. Due i coach abruzzesi (Oddo del Pescara e D’Angelo del Pisa), calabresi (entrambi “profeti in patria” patria”, Occhiuzzi al Cosenza e Toscano alla Reggina), friulani (Delneri al Brescia e Tedino alla Virtus Entella), laziali (Di Carlo del Lanerossi Vicenza Virtus e Nesta del Frosinone), lombardi (Brocchi al Monza e Corini al Lecce) e veneti (Tesser al Pordenone e Zanetti al Venezia). Un tecnico a testa per Emilia Romagna (Bisoli alla Cremonese), Marche (Castori della Salernitana), Piemonte (Bertotto dell’Ascoli), Sicilia (Marino della Spal), oltre allo “straniero” Venturato del Cittadella, nato in Australia.

A cura della Lega Serie B

Articoli correlati