De Canio: “Nessun contatto col Cagliari, mi stimolerebbe di più la Samp”

223 0

In un momento in cui tante panchien sono in bilico, in Serie A e nella cadetteria, tra i nomi dei possibili ‘subentranti’ c’è sicuramente quello di Luigi De Canio. Che, dopo aver condotto a una miracolosa salvezza il Lecce, non è rimasto in Salento. Ora in tanti fanno il suo nome per la sostituzione di tecnici in crisi, ma il diretto interessato ha spiegato la situazione ai microfoni di Radio Manà Manà. In primis, spiega come siano andate le cose che hanno portato a rifiutare la panchina del Cesena: “C’è stato – ha spiegato il tecnico lucano – un colloquio molto sereno e tranquillo, abbiamo parlato a lungo ma non sono maturate le condizioni per iniziare un percorso insieme. Nel modo in cui ci siamo trovati, ci siamo anche lasciati, ma con molta stima reciproca. Ho letto di eventuali problemi di natura contrattuale, ma smentisco: non esiste nulla di tutto questo. È una cosa che voglio sottolineare per gli interessi del club e per i propri tifosi”.

Ma si è parlato anche di Cagliari e Sampdoria. Due squadre che, per motivo e contesti diversi, cominciano a nutrire dubbi sulle scelte fatte in estate. Il gioco di Ficcadenti non convince e la sconfitta con la Lazio ha scoperchiato i problemi, mentre il Doria non può ritenersi tranquillo nemmeno dopo il sofferto successo con il Crotone. De Canio ha smentito contatti col Cagliari, dicendosi più allettato dalla prospettiva blucerchiata: “Ora sono nella condizione di prima, di attesa: non ho avuto nessun contatto con altre società, tanto meno con il Cagliari. Sarei, invece, stimolato – ha ammesso – da un ipotetico scenario che potrebbe portarmi a Genova. A prescindere dalla categoria, è il blasone della squadra ad interessare: la programmazione è la cosa fondamentale, se fossi stato in cerca solamente di un contratto sarei rimasto a Lecce”.

[Fabio Frongia – Fonte: www.tuttocagliari.net]