Euro 2016, Portogallo e Islanda si dividono la posta: 1-1

300

Un gol di Bjarnason nella ripresa risponde al gol di Nani nel primo tempo. Sottotono la prestazione di Cristiano Ronaldo.

Euro 2016, Portogallo e Islanda si dividono la posta: 1-1

SAINT ETIENNE – Pari e patta tra Portogallo e Islanda. A Saint-Etienne i “Lusitani” pareggiano 1-1 contro l’Islanda. Pareggio giusto con le due squadre che giocano un tempo per uno. Per quanto concerne il match il Portogallo domina nel primo tempo e al 31′ trova la rete del vantaggio con Nani. L’Islanda supera i timori iniziali e nella ripresa perviene al pareggio con Bjarnason al 51′.

La gara.

Qualche sorpresa nell’undici portoghese che si dispone con un inedito 4-3-1-2, modulo nel quale Moutinho veste i panni del trequartista dietro le due punte Ronaldo e Nani. In mezzo al campo largo al trio João Mário-Danilo-André Gomes. In difesa, davanti a Rui Patricio, la linea a quattro di difesa va a comporsi così da destra verso sinistra: Vieirinha, Carvalho, Pepe e Raphael Guerreiro. Nulla da fare per l’ex Inter Quaresma, obbligato ad accomodarsi in panchina per un fastidio alla coscia. 4-4-2 scolastico, invece, per Lagerback, che sceglie Bödvarsson come partner d’attacco del bomber Sigthórsson. In mediana spazio a Sigurdsson e Gunnarsson, con Bjarnason e Gudmundsson  sulle corsie. Dietro consueta linea a quattro davanti a Kristinsson composta da Sævarsson, Sigurdsson, Árnason, Skúlason.

Parte a mille l’Islanda, al 3′ doppia chance per Sigurdsson, bravo a scappare via sulla sinistra per poi concludere due volte consecutive a rete. Risponde presente Rui Patricio. Il Portogallo, dopo un inizio in sordina, risponde al 18′: consueto movimento a guadagnare l’interno di Vierinha che poi esplode il sinistro. Para in due tempi Halldórsson. Al 21′ Portogallo ad un passo dal gol: splendido intervento con il piede dell’estremo difensore islandese, pronto a respingere il colpo di testa da posizione ravvicinata tentato da Nani. Al 23′ ci prova Ronaldo con un colpo di testa che termina fuori. Al 26′ Sseconda chance per CR7, che non sfrutta a dovere la splendida pennellata di Pepe dalla retrovie sbagliando completamente l’impatto col pallone a tu per tu con Halldórsson. Al 31′ i “Lusitani” la sbloccano:splendida combinazione a due sulla sinistra tra Vieirinha e Gomes, con quest’ultimo intelligente a trovare il passaggio più efficace per permettere a Nani di battere a rete da pochi metri dal traguardo, 1-0. Al 40′ trama di passaggi infinita del Portogallo, poi Moutinho decide di mettersi in proprio e calcia verso la porta dai 25 metri. Palla in bocca a Halldórsson.

La ripresa si apre col botto, al 51′ l’Islanda pareggia con Bjarnason, bravo a stupire un Vieirinha disattento e battere Rui Patricio con un bel destro al volo, 1-1. Al 71′ esce Moutinho e dentro Renato Sanches nel Portogallo. Al 74′ Islanda vicina al gol:  intelligente spizzata di Sigthórsson in favore di Gudmundsson, copra bene il secondo palo Guerreiro che allontana. Al 76′ Quaresma per Joao Mario nel Portogallo. Al 78′ si accende subito l’esterno d’attacco del Beşiktaş, il cui tiro deviato da Skúlason viene accompagnato in corner da Halldórsson. All’ 81′  primo cambio per Lagerback: dentro Finnbogason per Sighthorsson. All’ 85′ Eder per Gomes nel Portogallo iper offensivo. Pochi secondi dopo chance per Ronaldo che non riesce a schiacciare con la giusta potenza il suo colpo di testa. Para non proprio in bello stile Halldórsson. Sul prosieguo dell’azione incredibile ribaltamento di fronte degli islandesi che sfiorano il 2-1 clamoroso con Finnbogason. Respinge a mani aperte Rui Patricio. Al 91′ dentro Bjarnason per Gudmunsson. Non accade più nulla fino alla fine. Il Portogallo non riesce ad andare oltre il pari contro un’Islanda che ottiene il primo punto negli Europei ed il primo gol con Bjarnason. Perfetto il primo tempo per Ronaldo e c. mentre la ripresa è da rivedere.

 

Articoli correlati