European Leagues, Colombo: ” A giugno torniamo in campo”

185

UEFA

Le parole del vicesegretario della European Leagues nel corso di un’intervista rilasciata al Corriere dello Sport.

ROMA – Alberto Colombo, vicesegretario della European Leagues, ha rilasciato un’intervista all’edizione odierna del Corriere dello Sport. Queste le sue parole: “Lega e FIGC nelle ultime settimane hanno fatto un gran lavoro per poter terminare il campionato. I presidenti Dal Pino e Gravina hanno cooperato in maniera propositiva, preparando un terreno che sarà fondamentale per la ripresa. Questo spirito di cooperazione si è esteso dall’ambito nazionale a quello internazionale”. “Il lavoro fatto si è snodato lungo tre direttive. La prima riguarda i calendari. Grazie a European Leagues e Uefa, si sono trovate le finestre per consentire alle leghe di terminare i campionati. Come può immaginare, con bolle temporali ristrette, non era affatto facile. La seconda riguarda i regolamenti: sono stati apportati cambi alle normative per poter adattare le finestre di mercato ma anche la questione contrattuale tra calciatori e club. In questo senso è stata confermata la volontà per l’implementazione del Financial Fair Play”.

Sul protocollo ha aggiunto: “Il lavoro sui protocolli è essenziale. Ma guardi, la situazione in Italia non è affatto peggiore rispetto a quella di altri Paesi. Il protocollo ha varie componenti: uno medico, uno per la ripresa degli allenamenti, uno per giocare a porte chiuse. E ne servirà poi uno per educare gli attori, ovvero tutti i componenti delle squadre, allenatori, giocatori, staff, collaboratori”.

Sulla Bundesliga: “In Germania sono state prese decisioni in tempi rapidi, hanno approvato il protocollo l’altro giorno e riprendono il campionato il 16, ma c’è stato un processo molto strutturato anche in Italia. In Inghilterra e in Spagna si sta lavorando in maniera molto seria sui protocolli, in collaborazione con i rispettivi governi. C’è la voglia, ovunque, di ricominciare a giugno”.

Articoli correlati