Fantacalcio, i centrocampisti più cari – valori, statistiche e consigli

793

Per i fantallenatori, solitamente per comporre una buona squadra durante l’asta, occorre fare un giusto mix di certezze e scommesse. Fantamagic, uno dei giochi online sul fantacalcio più seguiti del web, propone le quote di tutti i giocatori della Serie A. Oggi analizziamo i centrocampisti.

Fantacalcio, i centrocampisti più cari – valori, statistiche e consigli – I Top Five (consulta le quote aggiornate)

fantacalcio palloneAl primo posto c’è Diego Perotti (30 crediti la sua valutazione). L’esterno è già goleador giallorosso, a quota 3 reti in 2 partite, nonché rigorista principale della squadra. Nella scorsa stagione ha totalizzato solo 4 gol, ma nella prima parte ha militato nel Genoa, segnando una sola volta, per giunta su rigore. L’argentino costa caro, ma noi vi consigliamo vivamente di prenderlo. Il voto, spesso, è sopra la sufficienza. Gol e, soprattutto, assist non mancheranno.

Dietro Perotti si posiziona Antonio Candreva, con un solo credito di differenza. In estate l’esterno ex Lazio è approdato all’Inter. Dopo due giornate non è ancora riuscito a timbrare il cartellino, ma ci siamo abituati a vedere, alla fine dell’anno, Candreva in doppia cifra. Nella gerarchia dei rigoristi sembra succedere a Mauro Icardi.

Lo scorso anno la Lazio ha trascorso una stagione molto travagliata, ma l’ex capitano biancoceleste ha realizzato 10 gol. La domanda è: con l’ Inter riuscirà a ripetersi e fare meglio?

Terzo posto in comune per Marek Hamsik e Miralem Pjanic (28). Marekiaro, nonostante giochi nel ruolo di mezzala, segna (6 gol la scorsa stagione) e fa segnare. Inoltre ha un buon rendimento sempre costante. Pjanic, inizialmente giocherà nel ruolo di regista, per sopperire alle assenze bianconere. Un ruolo più arretrato per il bosniaco che insidierà Dybala nei calci di fermo, per cui non sono da escludere eventuali bonus. Nella seconda parte di stagione potrebbe giocare anche sulla trequarti. Il suo Tallone d’Achille è sempre stato la discontinuità. Mister Allegri avrà il compito di motivarlo per farlo crescere costantemente.

All’ultimo gradino troviamo Felipe Anderson (27). Il brasiliano, dopo una stagione travagliata in cui ha comunque messo a segno 7 reti, è pronto a riscattarsi. La stagione 2014/2015 è stata quella della rivelazione, la stagione successiva doveva essere quella della conferma. Così non è stato, anche a causa del brutto cammino della Lazio in campionato. Con Inzaghi potrebbe riaccendersi e diventare una spina nel fianco per le difese avversarie.

A seguire sono presenti Saponara (26), Perisic (25), “Papu” Gomez (23), Ljajic (23) e Bonaventura (22).

A cura di Simone Bortune