Fantacalcio players: il ritorno in Serie A di Clayton

253

logo-chievoClayton, neo difensore del Chievo Verona, la serie A l’ha già assaggiata una vita fa. Era il 17 giugno del 2001, quando al 59′ minuto di Bologna-Inter (finita 1-2 per i nerazzurri, ndr), l’allora allenatore dei felsinei, Guidolin, mandò il giovane brasiliano (allora ancora sedicenne) in campo al posto di Gamberini. Quei trenta mimuti di gloria sembravano l’inizio di una promettente carriera, dato che, sei mesi dopo, nel gennaio del 2002, il cartellino di Clayton fu acquistato dal Milan.

DALL’ALTO IN BASSO E RITORNO –  Per un giovane arrivato giovanissimo in Italia dal Brasile, l’approdo in rossoneroera il coronamento di un sogno. Dall’estate del 2004, però, iniziano i soliti valzer di prestiti che lo vedono prima a Prato (C1), e l’anno dopo al Lecco (C2). In due stagioni Clayton raccoglie solo 9 presenze complessive, così, nel 2006, il Milan cede il brasiliano in comproprietà al Varese (C2). É con la maglia biancorossa che Clayton finalmente riesce a esprimersi al meglio. Inizia infatti a giocare con continuità da subito, diventando una colonna della retroguardia lombarda. L’anno dopo il Varese lo riscatta dal Milan e il brasiliano trova finalmente quella stabilità che finora gli era mancata. Sotto la guida di Sannino, Clayton è tra i protagonisti della doppia scalata dei biancorossi dalla C2 alla B, tra il 2008 e il 2010. Nell’estate del 2011, dopo 5 anni lascia la Lombardia per la Puglia andando ad indossare un’altra maglia biancorossa, quella del Bari. Qui diventa in breve una delle colonne del Bari di Torrente collezionando in due anni 64 presenze e 6 gol. Ora, il Chievo gli dà l’opportunità di ritrovare quella serie A che aveva accarezzato 12 anni fa.

CARATTERISTICHE – Clayton è un difensore non molto veloce, ma fisicamente ben piazzato. Data la sua altezza (1.86 cm) di testa i palloni alti sono tutti suoi ed è pericoloso anche in fase offensiva. Il suo limite è una scarsa attenzione nel corso dei novanta minuti cui vanno aggiunte le difficoltà che incontra quando viene preso in velocità e questa sua carenza lo costringe spesso al fallo da cartellino. Nel Chievo, Clayton ritroverà Sannino, l’allenatore che lo conosce meglio di tutti e che ha saputo valorizzarlo più di ogni altro.

IN QUATTRO PER DUE POSTI – Il brasiliano va a ricoprire quindi, il ruolo di quarto centrale nella difesa gialloblù e dovrà vedersela con Papp, Cesar e Dainelli per una maglia da titolare. Le sue possibilità di giocare titolare sono comunque elevate, non solo perchè conosce benissimo gli schemi di Sannino e sa cosa l’allenatore vuole dai suoi giocatori, ma anche perchè Papp l’anno scorso non ha convinto e Cesar è soggetto sovente a infortuni. Certo, il mercato è ancora aperto e nessuna possibilità è esclusa (del resto, qualche giorno fa, avevamo indicato Brighenti come quarto centrale, mentre oa il ragazzo potrebbe anche essere ceduto, ndr) ma Clayton ha buone possibilità di disputare una stagione da protagonista con il Chievo. Questa potrebbe essere una delle ultime oppiortunità delle sua carriera, quindi farà di tutto per giocarsi la seconda opportunityà in serie A che il Chievo gli ha concesso.

SCHEDA GIOCATORE:

Nome: Clayton Dos Santos Machado

Nazionalità:Brasiliano

Età: 28 anni

Ruolo: Difensore centrale

Squadra: Chievo Verona

Ultima Stagione: Bari, 35 presenze – 2 gol.

Articoli correlati