Fiorentina: alla scoperta di Rafal Wolski

Rafal Wolski sembra ormai vicinissimo alla Fiorentina, anche se non è chiaro se possa arrivare già a gennaio o soltanto a giugno. Si tratta di un trequartista polacco classe ’92 di proprietà del Legia Varsavia, una delle squadre più forti del campionato locale. E il club della capitale non ci mette molto ad accorgersi del talento di Rafal, tesserandolo ad appena 16 anni, per farlo giocare delle giovanili. L’esordio avviene in Coppa di Polonia ad inizio 2011, poi qualche spezzone di campionato, prima di esplodere la stagione successiva. 21 presenze e 6 gol in campionato, un bilancio che sarebbe stato ancora migliore se Wolski fosse rimasto in campo 90 minuti a partita, cosa che non è quasi mai accaduta. In questa stagione arriva anche la soddisfazione della nazionale, con tre presenze nella selezione di Smuda.

Fisico magro e alto (1,80), controllo di palla d’alto livello ed una tendenza alla giocata di classe, con i passaggi di tacco e le “veroniche” che sono i suoi colpi preferiti. L’altezza lo rende poco elegante alla vista rispetto ai colleghi più brevilinei, ma vedendolo all’opera si capisce come mai sia paragonato (con le dovute proporzioni) a Zidane e Goetze. Su di lui avevano messo gli occhi anche i due Borussia, la Roma e l’Udinese, ma la Fiorentina è passata davanti a tutte, anche se in questa stagione non ha praticamente mai giocato a causa di un infortunio che lo ha tenuto fuori diversi mesi. Ecco un video che lo mostra in azione

[Francesco Cianfanelli – Fonte: www.violanews.com]