Fiorentina, Silva: ”Sono pronto a mettermi in gioco”

Francesca Bandinelli sul Corriere dello Sport-Stadio ha intervistato Santiago Silva. Ecco un estratto delle sue parole.

«Sarò in Italia verso mezzo­giorno, poi arriverò a Firenze per firmare e per le visite. Poi dovrò subito ritornare a ca­sa, per i documenti relativi al permesso di soggiorno, e quindi sarò a Firenze defini­tivamente. Per me questa è una grande rivincita».

Santiago Silva, come è nato l’interesse della Fiorentina?
«E’ stata una trattativa im­provvisa. Come mi hanno detto dell’interesse dei viola, della possibilità di tornare in Europa e nello specifico in Italia, io non ho più pensato a niente se non alla Fiorenti­na ».

L’hanno cercata in diversi club italiani, non ultima la Roma: perché ha scelto pro­prio la Fiorentina?
«Non conosco Firenze, ma tutti mi hanno detto che è una città bellissima. Sono or­goglioso di ritrovare, seppu­re da avversari, alcuni miei ex compagni, da Ricky Alva­rez fino a Maxi Moralez. E poi giocare con Gilardino è un onore: lo conosco bene, l’­ho visto giocare in Nazionale. E’ fortissimo».

Con uno come lui davanti, dovrà essere bravo a rita­gliarsi il suo spazio. Paura di non riuscirci?
«No. So che conquistare un posto non sarà facile, ma so­no pronto a mettermi in gio­co. Potrei anche giocare al suo fianco».

Se dovesse descriversi, co­me lo farebbe?
«Sono un attaccante a cui piace stare vicino alla porta, ma torno anche indietro ad aiutare la squadra. Gioco per fare gol e assist, è evidente, ma sono pronto anche a sa­crificarmi. Sono destro, ma faccio gol anche col sinistro. E ovviamente di testa».

[Redazione Viola News – Fonte: www.violanews.com]