Brozovic simbolo di questa pazza Inter

482

MILANO – Marcelo Brozovic è forse il simbolo migliore per descrivere questa Inter. Giocatore dal talento indiscusso ma spesso al centro di un equivoco tattico, il giocatore croato è stato ieri l’uomo che ha deciso la partita tutt’altro che semplice con il Genoa.

Una sua doppietta e una nuova collocazione tattica che sembrano averlo posto definitivamente al centro del progetto Inter di Pioli.

Eppure la sua esperienza in neroazzurro é stata più volte vicina alla conclusione in questi mesi. Già vicino all’addio in estate, il giocatore era addirittura finito fuori rosa per motivi disciplinari con de Boer. A dire il vero il tecnico olandese aveva poi provato a rilanciare il croato concedendogli alcune occasioni in Europa League, ma le prestazioni non erano state all altezza delle aspettative e il giocatore era di nuovo tornato ai margini della rosa.

L’arrivo di Pioli cambia ancora una volta le cose. L’allenatore italiano punta fin fa subito sul talento di Brozovic e il giocatore ripaga fin da subito la fiducia con alcune ottime prestazioni coronate proprio dalla decisiva doppietta contro il Genoa.

Una parabola quella del giocatore croato perfetta per descrivere questa Inter, una squadra ricca di talento ma dall andamento estremamente altalenante e discontinuo dietro al quale paiono esservi piu ragioni psicologiche e mentali che non problemi tecnico-tattici.

La sensazione è che se la “cura Pioli” funzionerà su tutta la squadra cosi come ha funzionato su Brozovic, l’Inter potrà diventare presto una vera e propria mina vagante del nostro campionato e sognare magari una difficile ma non impossibile rimonta ai posti Champions.