Formula 1, rinviato il Gran Premio del Canada 2020

64

Formula 1, rinviato il Gran Premio del Canada 2020

Gli organizzatori dell’evento automobilistico hanno annunciato il rinvio della gara che era in programma dal 12 al 14 giugno per via dell’epidemia Coronavirus

CANADA – “Saremmo stati onorati di ospitare la prima gara del calendario 2020 di Formula 1. La decisione del rinvio non è stata presa alla leggera: nell’ultimo mese siamo stati in costante contatto con la Formula 1 e i rappresentanti della città di Montreal, del turismo e dei governi provinciali e federali. Abbiamo ascoltato le direttive emesse dai funzionari della sanità pubblica e come risultato diretto della pandemia dovuta al Covid-19 stanno seguendo la guida fornita dalle autorità competenti. I nostri pensieri e i nostri ringraziamenti vanno a uomini e donne che lavorano instancabilmente per mantenerci sani, al sicuro e nutriti durante questi periodi ostili”.

É la nota degli organizzatori che annunciano come la data del Gran Premio del Canada di Formula 1, che era prevista per il weekend del 14 giugno è stato rinviata per l’espandersi del Coronavirus.

“Sono orgoglioso di vedere come queste meravigliose iniziative e i progressi tecnici derivanti dalla Formula 1 vengano applicati in un momento di crisi – ha aggiunto Francois Dumontier, CEO del Gran Premio del Canada. Al momento è fondamentale che tutte le energie siano concentrate per superare insieme il Coronavirus. Daremo a tutti voi il benvenuto sul Circuit Gilles Villeneuve non appena sarà tutto in sicurezza”.

Si rende noto come tutti i biglietti per il Gran Premio del Canada di Formula 1 2020 continueranno ad essere validi. Non appena la nuova data sarà confermata, tutti gli spettatori saranno informati sulle opzioni disponibili.

“Abbiamo lavorato a stretto contatto con i nostri amici del Gran Premio del Canada nelle ultime settimane – ha dichiarato Chase Carey, boss della Formula 1 – e li abbiamo supportati nel prendere questa decisione necessaria per garantire la sicurezza dei fans e della comunità della Formula 1. Non vediamo l’ora di tornare a Montreal, ma dovremo aspettare ancora un po’, dopodiché faremo uno spettacolo eccezionale quando sarà possibile”.

Articoli correlati