Genoa: si complica l’affare Vrsaljko-Matri

217

logo-genoaColpo di scena per l’affare Vrsaljko-Matri tra Genoa e Milan che sembrava già concluso sotto l’ombrellone di Forte dei Marmi tra Preziosi e Galliani. La situazione, stando a quanto riportato da Alfredo Pedullà sul suo sito ufficiale, sarebbe più complicata poiché “il Milan non può oggi garantire la stessa proposta fatta dal Sassuolo, né il Genoa potrebbe permettersi di rinunciare a una cifra importante come quella garantita dagli emiliani”. Il Sassuolo (in tandem con la Juve) aveva presentato la proposta più importante, pari a sei milioni più bonus per l’esterno croato del Genoa. Non solo: nel pomeriggio di oggi si è nuovamente fatta avanti la Fiorentina che sembrava esclusa. Considerati i buoni rapporti tra Preziosi e Galliani, il presidente rossoblù vorrebbe dare Vrsaljko al Milan: tuttavia il Genoa non potrebbe permettersi di rinunciare alla cifra consistente del club emiliano.

Il giornalista di Sportitalia spiega anche che “Matri piace al Genoa (come piace molto Borriello), ma i 2,8 milioni di ingaggio se li deve accollare in buona parte il Milan, mentre Galliani giustamente deve fare cassa per alimentare il mercato in entrata. In qualche modo si cercherà di individuare una soluzione, possibile che Preziosi decida anche di rinunciare a una plusvalenza per favorire una società amica. E garantirsi Matri. I rapporti tra Milan e Genoa evidentemente potrebbero andare ben oltre una proposta più conveniente. E magari andare per uno scambio di prestiti, vedremo. Ora si capisce per quale motivo Vrsaljko abbia preso tempo nei giorni scorsi, comunque insoddisfatto per l’ingaggio da 600 mila euro propostogli dal Sassuolo”. La notte porta consiglio: forse domani sulla spiaggia di Forte dei Marmi sarà trovata la quadratura del cerchio.

[Marco Liguori – Fonte: www.pianetagenoa1893.net]