Giampaolo: “Domani partiamo da sfavoriti”

Giampaolo: "Domani partiamo da sfavoriti"Il tecnico ha dichiarato che se una settimana fa la sua squadra era data per morta vuol dire che domani partirà sfavorita

GENOVA – Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del derby, Marco Giampaolo, tecnico della Sampdoria, ha analizzato la gara.

Il tecnico blucerchiato ha definito il Genoa un avversario quadrato, che subisce pochi gol e che riesce sempre a restare in partita. Una squadra verso la quale ha dichiarato di nutrire rispetto, così come verso Ballardini e prima di lui Juric. Pensa che sarà una gara fisica.

Tornando a parlare della sua squadra, Giampaolo ha avuto toni leggermente polemici. “Fino a cinque giorni fa ci davano tutti per morti, però adesso bisogna domandarsi come arriviamo al derby? Se eravamo morti una settimana fa, vuol dire che ci arriviamo da sfavoriti. Credo comunque che si debba distinguere fra calcio e pallone: il calcio non è per tutti, il pallone è per tanti”. Ha poi proseguito dicendo che i suoi dovranno intepretare al meglio la gara, essere concentrati. In dubbio la presenza di Quagliarella: ogni riserva verrà sciolta soltanto nella mattinata di domani quando sarà diramata la lista dei convocati.

“Pubblico capace di fare la differenza”

E per finire un richiamo al pubblico. Giampaolo si aspetta un aiuto dai tifosi: “Domani saremo di più sugli spalti, penso che se siamo lì a giocarci un obiettivo importante lo dobbiamo anche alla tifoseria. Ci ha sempre sostenuto, è capace di fare la differenza e sono sicuro che domani sera ci darà una mano importante“.