Giampaolo: “Non possiamo sbagliare”. Palombo resta a Genova

297

GENOVA – É un Giampaolo molto determinato ed esplicito quello che si presenta ai cronisti per la consueta conferenza stampa della vigilia, che si è svolta a Bogliasco nonostante l’allerta meteo diramata a Genova.

Al tecnico sono stati ricordati i trascorsi a Pescara come vice allenatore. A questa domanda Giampaolo ha così risposto: “All’Adriatico ho cominciato a lavorare quando ho smesso. Quella tappa mi ha dato la possibilità di ripartire. Gli amarcord però oggi non contano, conta solo il campo”.

Sul futuro della Sampdoria, che esprime un ottimo gioco ma è attualmente in crisi di punti, l’allenatore blucerchiato ha aggiunto: “Le partite che arriveranno dopo non contano, noi dobbiamo pensare solo a quella di domani. Non possiamo sbagliare. Ci arriviamo bene nonostante le assenze dovute alle convocazioni delle Nazionali. Le scelte sono già state fatte ma ovviamente non vi dico niente perché non voglio dare vantaggi ai nostri avversari”.

A questo punto è stato chiesto al tecnico un giudizio sul suo rivale di domani, Massimo Oddo: “Lo conosco molto bene. Suo padre è stato uno dei miei mio allenatori. Massimo ha fatto una carriera straordinaria. Guida una squadra sbarazzina, leggera, brillante, che predilige la qualità. Sta facendo molto bene”.

Nel primissimo pomeriggio sono state anche diramate le convocazioni per la partita di domani. Non ci sono i nomi di Amuzie e di Palombo, il primo impegnato con la Primavera domani stesso alle ore 16.00 al Formello di Roma, mentre il secondo resterà a Genova a causa di una lombalgia che lo ha colto nei giorni scorsi. Si rivede invece il terzo portiere Tozzo, rientrante dall’assenza per infortunio.

Ecco la lista completa dei convocati:

Portieri: Puggioni, Tozzo, Viviano.

Difensori: Dodò, Krajnc, Pereira, Regini, Sala, Silvestre, Skriniar.

Centrocampisti: Alvarez, Barreto, Cigarini, Djuricic, Eramo, Fernandes, Linetty, Praet, Torreira.

Attaccanti: Budimir, Muriel, Quagliarella, Schick.