Giro d’Italia Women 2024, risultato della seconda tappa

26 0

giro d'italia women

Successo per Chiara Consonni, davanti a Lotte Kopecky e Elisa Balsamo. Elisa Longo Borghini conserva la maglia rosa

VOLTA MANTOVANA – Secondo successo italiano in due giorni al Giro d’Italia Women che nella Sirmione-Volta Mantovana ha visto Chiara Consonni, campionessa del mondo su pista nel 2022, avere la meglio allo sprint di Lotte Kopecky, attuale campione del mondo su strada, e Elisa Balsamo, vincitrice del titolo iridato nel 2021. L’epilogo allo sprint è stato tutt’altro che scontato a causa dell’azione di Ana Vitória Magalhães, rintuzzata a poco meno di 2 km dall’arrivo. La brasiliana della Bepink – Bongioanni si è potuta consolare con la Maglia Azzurra dei GPM. In classifica generale comanda sempre Elisa Longo Borghini alla vigilia di un importante snodo per le pretendenti alla Maglia Rosa in quando la Sabbioneta-Toano di domani rappresenterà il primo arrivo in salita di questa edizione.

CLASSIFICA GENERALE

1 – Elisa Longo Borghini (Lidl – Trek)
2 – Grace Brown (FDJ-Suez) a 1″
3 – Brodie Chapman (Lidl – Trek) a 13″

ORDINE D’ARRIVO

1 – Chiara Consonni (UAE Team ADQ) – 110 km in 2h41’58”, media di 40.749 km/h
2 – Lotte Kopecky (Team SD Worx – Protime) s.t.
3 – Elisa Balsamo (Lidl – Trek) s.t.

LE MAGLIE UFFICIALI DEL GIRO D’ITALIA WOMEN

Le Maglie di leader del Giro d’Italia Women sono disegnate e realizzate da Castelli

Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Polti – Elisa Longo Borghini (Lidl – Trek)
Maglia Rossa, leader della Classifica a Punti, sponsorizzata da zondacrypto – Chiara Consonni (UAE Team ADQ)
Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Ana Vitória Magalhães (Bepink – Bongioanni)
Maglia Bianca, leader della Classifica Giovani, sponsorizzata da Autostrade per l’Italia – Antonia Niedermaier (Canyon//SRAM Racing)

DICHIARAZIONI A CALDO

La vincitrice di tappa Chiara Consonni, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “E’ stata una vittoria molto complicata perchè la fuga ci ha dato del filo da torcere. Fortunatamente avevamo visionato il finale al primo passaggio, e ho capito che per vincere dovevo essere più avanti possibile all’ultimo km. E’ stato un gran duello con Lotte Kopecky, vincerlo è stato magnifico”.

CONFERENZA STAMPA

La vincitrice di tappa Chiara Consonni ha dichiarato in conferenza stampa: “E’ una vittoria molto importante, sia per la qualità dele atlete che mi sono lasciata alle spalle che per lo sviluppo della tappa. Sapevamo che era un percorso adatto alle fughe, e il gruppo ha lasciato fare, tanto che le atlete in testa hanno guadagnato fino a oltre 6′. La squadra ha fatto un grandissimo lavoro per rientrare sulla battistrada, voglio ringraziare tutte le mie compagne. Ho un grande obiettivo, la prova su pista a Parigi, e questo successo mi motiverà ancora di più”.

La Maglia Rosa Elisa Longo Borghini ha detto: “Vestire la Maglia Rosa in gara è speciale. Molte atlete sono venute a congratularsi, e in strada ho visto tanti cartelli che mi incitavano. Ad un certo punto ho avuto timore di perderla, perchè la fuga aveva preso tanto vantaggio, ma la situazione è tornata tranquilla nel finale. Domani sarà una giornata importante, anche se non credo che la salita farà troppe differenze tra le big”.

STATISTICHE

Terza vittoria al Giro d’Italia Women per Chiara Consonni dopo Padova 2022 e Olbia 2023. Grazie al successo della bergamasca, l’Italia raggiunge l’Olanda al vertice della classifica di tutti i tempi per vittorie di tappa al Giro d’Italia Women: 75-75.

Con Chiara Consonni vincitrice e Elisa Balsamo al terzo posto, l’Italia piazza due atlete sul podio di tappa per la prima volta da Padova 2022, quando fu doppietta Chiara Consonni-Rachele Barbieri.

60^ Maglia Rosa per l’Italia, seconda nazione a raggiungere questo traguardo dopo l’Olanda, ora a quota 99.

Ana Vitória Magalhães è stata ripresa dal gruppo a 1800 metri dall’arrivo e domani vestirà, oltre alla Maglia Azzurra, il dorsale rosso di atleta più combattiva

TAPPA 3, SABBIONETA-TOANO 113 KM

Percorso

Primo arrivo in salita in una tappa nettamente divisa in due parti: la prima fino a Ponte Secchia tutta in leggerissima ascesa attraverso la pianura Padana e gli ultimi 12 km tutti in salita fino all’arrivo. La prima parte è caratterizzata dall’attraversamento di numerosi centri abitati del Reggiano per poi entrare nella valle del Secchia e risalirla fino ai piedi della salita finale. La salita finale di circa 11 km effettivi, primo GPM del Giro, presenta una prima parte attorno al 6% per alleggerire lo sforzo dopo la località “La Collina”.

Ultimi km

Ultimi chilometri mossi dopo il termine della parte impegnativa della salita (Loc. Collina) Si affronta una breve discesa prima della rampa che immette nel centro di Toano con pendenze fino al 12%. La strada sale sempre fino all’arrivo con pendenze via via decrescenti. Linea di arrivo su rettilineo in asfalto di 300 m larga 6 m.