Malinovksyi e Zapata stendono l’Hellas Verona: vince l’Atalanta 2-0

1143

Hellas Verona Atalanta cronaca diretta live risultato in tempo reale

Netto successo da parte della squadra di Gasperini che espugna il Bentegodi battendo l’Hellas Verona grazie ai gol di Malinovskyi e Zapata

VERONA – Nel match valevole per la ventottesima giornata del campionato di Serie A 2020/2021 l’Atalanta espugna il Bentegodi battendo 2-0 l’Hellas Verona. Succede tutto nella prima frazione di gioco con gli orobici che passano in vantaggio con il rigore di Malinovksyi e chiudono i conti con Zapata. Prova di forza importante da parte della squadra di Gasperini che reagisce subito alla sconfitta contro il Real Madrid agganciando momentaneamente la Juventus a quota 55 mentre la squadra di Juric rimedia la terza sconfitta consecutiva restando in nona posizione con 38 punti.

La cronaca del match

RISULTATO FINALE: HELLAS VERONA-ATALANTA 0-2 

SECONDO TEMPO

 

93' Fine partita.

92' Atalanta ad un passo dal terzo gol con la classica giocata di Ilicic che, dai 20 metri, rientra sul mancino e calcia ma la sfera scheggia l'incrocio dei pali.

90' Tre minuti di recupero.

88' Cambio nell'Atalanta con Gasperini che ha appena mandato in campo Kovalenko al posto di Malinovskyi.

87' Atalanta ad un passo dal terzo gol con una giocata pazzesca di Muriel che entra in area, salta due avversari e calcia ma spedisce fuori da ottima posizione.

86' Chance per l'Atalanta con Ilicic che porta palla per 30 metri e calcia con il mancino ma la sua conclusione dal limite viene bloccata da Silvestri.

84' Match che si sta incanalando sui binari preferiti della squadra di Gasperini che non ha mai rischiato nel corso di questa partita. Si sta avvicinando la terza sconfitta consecutiva dell'Hellas Verona.

83' Gasperini chiede ai suoi giocatori di abbassare i ritmi e tenere palla mentre il Verona ha pochissimo da perdere in questo finale di partita. 

81' Cambio nell'Hellas Verona con Juric che ha appena mandato in campo Ilic al posto di Barak.

80' Atalanta ad un passo dal terzo gol con Muriel che, dal limite, si gira e calcia in un amen ma la sua conclusione si perde a lato di pochissimo.

79' Ritmi che si stanno drasticamente abbassando in questo finale di partita e questo giova all'Atalanta che sta conducendo per 2-0 grazie ai gol di Malinovskyi e Zapata nel primo tempo.

78' Doppio cambio nell'Atalanta con Gasperini che ha appena mandato in campo Ilicic e Muriel al posto di Pessina e Zapata. 

76' Comincia ad affiorare un po' di fatica nell'Atalanta che è scesa in campo martedì nell'ottavo di finale di ritorno di Champions League. La squadra nerazzurra deve amministrare il doppio vantaggio.

74' Verona ad un passo dal gol con Lazovic che sfrutta un pallone vagante, entra in area e calcia ma Gollini gli sbarra la strada in uscita. Sta crescendo la squadra di Juric.

73' Cartellino giallo anche per Sturaro, quinto ammonito del match.

71' Baricentro alto da parte della squadra padrona di casa ma, fino a questo momento, la fase difensiva dell'Atalanta è stata sempre perfetta e coordinata in fase di pressing.

69' Brutto secondo tempo con la squadra di Juric che non è riuscita a creare nemmeno un'occasione degna di questo nome. In cotrollo la squadra nerazzurra che, ora, comincia ad avere spazi in contropiede.

67' Fase di gioco molto intensa, dal punto di vista degli interventi, con l'Atalanta che sta puntando ad abbassare i ritmi mentre gli Scaligeri hanno bisogno di una scossa per tornare in partita.

65' Cartellino giallo per Romero, quarto ammonito del match. Non si gioca da cinque minuti ormai, tra cambi e falli tantissime interruzioni.

64' Doppio cambio nell'Atalanta con Gasperini che ha appena mandato in campo Maehle e Pasalic al posto di Toloi e Miranchuk.

62' Cambio nell'Hellas Verona con Juric che ha appena mandato in campo Favilli al posto di Lasagna.

61' Cartellino giallo per Toloi, terzo ammonito del match.

60' Siamo entrati nell'ultimo terzo di gara al Bentegodi con l'Atalanta sempre in vantaggio 2-0 grazie al rigore di Malinovksyi e al gol di Zapata. Ritmi molto bassi in questo secondo tempo.

58' Poco da raccontare in questo secondo tempo con il Verona che non riesce a rendersi pericoloso mentre l'Atalanra gestisce il doppio vantaggio senza grossi problemi.

56' Molti errori fino a questo momento con il Verona che sta provando ad alzare i ritmi ma, fino ad ora, non ha mai calciato verso la porta. Controlla e riparte la squadra di Gasperini che sta nuovamente alzando il pressing.

54' Ricordiamo che alle ore 15 si giocheranno tre partite: Juventus-Benevento, Udinese-Lazio e Sampdoria-Torino. Alle 18 Fiorentina-Milan mentre alle 20.45 Roma-Napoli. 

52' Match che si mantiene sempre molto intenso con i padroni di casa che fanno la partita mentre l'Atalanta aspetta e riparte. Nerazzurri in vantaggio 2-0 grazie ail gol di Malinovskyi e Zapata. 

50' Ottimo inizio di ripresa da parte del Verona che ha cambiato completamente atteggiamento con i nuovi innesti mentre l'Atalanta sta provando a riorganizzaris.

49' La squadra scaligera sembra aver cominciato questa seconda frazione con un piglio decisamente diverso rispetto al primo tempo. Ritmi alti da parte dell'Hellas che sta attaccando sfruttando le corsie esterne. 

47' Nell'intervallo triplo cambio nell'Hellas Verona con Juric che ha mandato in campo Udogie, Sturaro e Lazovic al posto di Ceccherini, Miguel Veloso e Dimarco mentre Gasperini non ha effettuato cambi.

46' Ricomincia il secondo tempo di Hellas Verona-Atalanta.

 

PRIMO TEMPO

 

46' Fine primo tempo.

45' Un minuto di recupero.

44' Raddoppio dell'Atalanta con Zapata che vince nuovamente il duello con Lovato battendo in uscita Silvestri con un delicato diagonale destro, 0-2.

43' GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL ATALANTA! ZAPATA!

42' Canovaccio tattico molto chiaro anche dopo il gol di Malinovskyi con l'Atalanta che fa la partita mentre il Verona riparte sfruttando gli eventuali spazi lasciati dalla Dea. 

40' Juric ha già mandato a scaldarsi Sturaro e Ilic. Vedremo se ci sarà spazio per uno dei due, o entrambi, a inizio secondo tempo. Verona che deve alzare il baricentro.

38' Atalanta ad un passo dal raddoppio con Zapata che, servito da Pessina, entra in area e calcia colpendo il palo. Decisiva la deviazione di Silvestri, in difficoltà l'Hellas.

36' Vedremo se la squadra di Juric sarà in grado di reagire allo svantaggio in questo finale di primo tempo. Verona che, fino a questo momento, ha sempre giocato di rimessa pressando nel suo consueto modo. 

34' Palla da una parte e portiere dall'altra con l'Atalanta che passa in vantaggio grazie al gol calcio di rigore realizzato da Malinovskyi, 0-1. 

33' GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL ATALANTA! MALINOVSKYI!

33' Dimarco tocca di mano il pallone saltando di testa. Pochi dubbi per Pairetto che ha indicato il calcio di rigore in favore della squadra nerazzurra. 

32' CALCIO DI RIGORE PER L'ATALANTA!

31' Chance per l'Atalanta con Zapata che prende il tempo a Lovato, entra in area e calcia con il destro ma Silvestri risponde presente deviando in calcio d'angolo.

30' Calcia Malinovksyi ma la sua conclusione si perde alta sopra la traversa dopo una deviazione della barriera. Occasione sciupata da parte della Dea.

29' Punizione da ottima posizione per l'Atalanta, siamo ai 20 metri. Sul pallone c'è già Malinovskyi che è uno specialista. Cartellino giallo per Dawidowicz, secondo ammonito del match.

28' Cartellino giallo per Ceccherini, primo ammonito del match.

27' In una gara molto tattica e spigolosa come questa i calci piazzati possono diventare un fattore. Entrambe le squadre hanno pochissimo tempo per pensare, il pressing è esasperato. Ritmi sempre molto spezzettato.

25' Prima vera occasione della partita con Romero che, sugli sviluppi di un calcio di punizione, colpisce molto bene di testa ma Silvestri riesce a bloccare. 

24' Metà della prima frazione di gioco che è andata in archivio con il risultato fermo sullo 0-0. Fino ad ora tanti, forse, troppi, contrasti e nessua giocata di qualità. 

22' Gara molto brutta in questa fase con molti falli da parte della squadra di Juric che, però, sta prendendo campo. E' l'Atalanta che ora fatica ad alzare il baricentro. Saranno decisivi gli episodi in questa partita. 

20' L'Hellas Verona è reduce da due sconfitte consecutive contro Milan e Sassuolo mentre l'Atalanta viene dall'eliminazione in Champions League contro il Real Madrid.

18' Tante interruzioni in questi ultimi minuti. Si sta giocando pochissimo, gara estremamente intensta ma priva di occasioni e giocate degne di nota fino ad ora. 

17' Si gioca molto spesso nella zona nevralgica del campo con l'Hellas che sta provando a spezzare il ritmo dell'Atalanta. Sta puntando molto sul gioco maschio la squadra di casa.

15' Si fa vedere ancora l'Atalanta con un grande strappo di Zapata che entra in area e calcia ma Tameze salva tutto opponendosi con il corpo. Grande intervento dell'ex centrocampista della Dea. 

13' Altissimo e coordinato il pressing della squadra orobica che recupera subito il pallone. Ritmi molto alti ma, fino ad ora, non ci sono state conclusioni degne di questo nome. Match estremamente tattico. 

11' Primi dieci minuti di gioco che sono andati in archivio con l'Atalanta che sta schiacciando il Verona, fatica ad uscire palla al piede la squadra padrona di casa.

9' Sta puntando molto sull'aggressività la squadra di Juric che sta facendo molta densità nella zona nevralgica del campo ma la Dea ha cominciato meglio su tutti i fronti. 

7' Match combattuto, come da pronosticio, ma molto godibile in questo primo scorcio con l'Hellas che sta provando ad alzare il baricentro ma è sempre la Dea ad avere il possesso palla.

5' Altissima intensità in questo avvio di match con i nerazzurri che mantengono il possesso palla mentre i padroni di casa pressano altissimo i portatori di palla.

4' Si fa vedere la Dea con Toloi che, sugli sviluppi di un calcio di punizione di Malinovskyi, colpisce di testa ma Silvestri blocca senza particolari problemi. Buon inizio da parte dell'Atalanta. 

2' L'Atalanta scende in campo con un inedito 4-2-3-1 con Miranchuk, Pessina e Malinovskyi che giocheranno alle spalle dell'unica punta Zapata. Sorprende Gasperini.

1' PARTITI! E' cominciata Hellas Verona-Atalanta! 

 

12.28 I giocatori di Hellas Verona e Atalanta fanno il loro ingresso in campo in questo momento. Tra poco si comincia! 

12.17 Le due compagini hanno ultimato il riscaldamento pre-partita e stanno tornando negli spogliatoi.

12.00 Le due squadre sono in campo per il classico riscaldamento pre-partita.

11.27 Per quanto concerne il capitolo formazioni 3-4-2-1 per entrambe le squadre: nell'Hellas Verona Barak e Zaccagni alle spalle di Lasagna mentre nell'Atalanta Malinovskyi e Miranchuk a supporto di Zapata.

11.20 Amici di Calciomagazine e appassionati di calcio buongiorno e benvenuti alla diretta di Hellas Verona-Atalanta, incontro valevole per la ventottesima giornata di Serie A.

 

IL TABELLINO

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Lovato, Dawidowicz, Ceccherini (46' Udogie); Faraoni, Tameze, Miguel Veloso (46' Sturaro), Dimarco (46' Lazovic); Barak (79' Ilic), Zaccagni; Lasagna (61' Favilli). A disposizione: Pandur, Berardi, Amione, Cetin, Udogie, Ruegg, Bessa, Sturaro, Ilic, Lazovic, Salcedo, Favilli. Allenatore: Juric 

ATALANTA (4-2-3-1): Gollini; Djimsiti, Palomino, Romero, Toloi (64' Maehle); De Roon, Freuler; Malinovskyi (87' Kovalenko), Pessina (76' Ilicic), Miranchuk (64' Pasalic), Zapata (77' Muriel). A disposizione: Rossi, Sportiello, Ruggeri, Maehle, Caldara, Ilicic, Ghislandi, Pasalic, Kovalenko, Lammers, Muriel Allenatore: Gasperini 

RETI: 33' Rig. Malinovskyi (A), 42' Zapata (A)

AMMONIZIONI: Ceccherini, Dawidowicz, Sturaro (V), Toloi, Romero (A)

ESPULSIONI: //

RECUPERO: 1' nel primo tempo, 3' nel secondo tempo

STADIO: Marc'Antonio Bentegodi

Le parole di Juric e Gasperini

Juric: “Nel girone d’andata facevamo molto peggio, e magari trovavamo un Silvestri fantastico. I nostri dati ci dicono questo. I gol che prendiamo ultimamente sono un dato di fatto chiaro: stiamo facendo errori clamorosi, a Genova, a Udine, col Napoli, col Parma. Sono errori clamorosi, che ci sono costati molti punti: a volte abbiamo recuperato, altre volte abbiamo perso dei punti. La fase difensiva che stiamo facendo adesso, globalmente, fa sì che gli avversari si avvicinino poco all’area. Ma quelle volte che si sono avvicinati abbiamo preso gol. Marco da tempo non ha messo una pezza perché non ci sono stati tiri. Io voglio tutto e col Sassuolo l’ho visto: non li abbiamo fatti giocare, abbiamo avuto il sessanta percento del possesso, abbiamo dominato fase offensiva e difensiva. Ho visto cose che mi sono piaciute, ma abbiamo perso. Quando perdi la partita facendo tutte queste cose sei perdente, e non va bene. La nostra trasformazione deve essere quella: diventare una squadra vincente, allora hai un prodotto forte. Lavoreremo in questi mesi su questi principi. La cosa fondamentale sono i soldi, e qua mancano: il budget della Juve non è quello del City, l’Atalanta ha un budget basso. Qui nessuno riesce a costruire gli stadi. A livello di gioco siamo molto attenti alla fase difensiva, alle diagonali. La mentalità italiana è triste: se si prende gol in contropiede si fanno molte analisi, all’estero lo si fa meno. Ho visto squadre che volevano fare un passo in avanti in Italia da questo punto di vista, che a me piacevano tanto, e dopo due o tre partite non andate bene sono tornate indietro, e alla gente piace. A me no. Poi in Europa il tuo modo di giocare è diverso, perché questi vanno, i ritmi sono diversi. Anche la velocità della scelta è diversa”.

Gasperini: “Noi ripartiamo, non c’è nessun dubbio. Ci è rimasto il fatto che sono state due partite poco giocate, ci rimane il primo tempo di Madrid e i primi venti minuti in casa. Rivedendo la gara abbiamo creato situazioni di difficoltà, poi gli episodi nella Champions League sono determinanti: un po’ non siamo stati bravi noi, un po’ non sono girati a nostro favore. C’è un po’ di rammarico, ma dopo il risultato dell’andata tutto era un po’ più difficile. Ma ne usciamo con esperienza, questi tipi di confronti ti danno la dimensione su cosa puoi fare meglio e cosa puoi migliorare. Ne usciamo fiduciosi sotto alcuni aspetti. Le dimensioni del Real sono planetarie, ma possiamo migliorare noi stessi. Abbiamo emergenza nel ruolo, Hateboer si è infortunato a inizio a gennaio e non sappiamo ancora i tempi di recupero. Gli esterni hanno giocato sempre 90′, abbiamo cercato di reggere. Oggi vediamo cosa succederà con Gosens, nell’arco di un campionato può succedere. Ruggeri dal 1′? Queste sono le soluzioni, ma a Madrid ha giocato De Roon sulla fascia. Domani abbiamo il tempo per prepararci all’eventuale assenza di Gosens. Ilicic si sta impegnando e si sta allenando. Continuo a cercare di recuperarlo, a volte so che può non essere il migliore. Di solito la nazionale aiuta, spero possa far bene con la Slovenia. Sta cercando di trovare la miglior condizione, spero di ottenere il massimo da questo giocatore, anche soltanto negli spezzoni di gara”.

La presentazione del match

Incontro che si preannuncia spettacolare viste le caratteristiche delle due squadre. Da una parte c’è la squadra di Juric che viene dalla sconfitta esterna contro il Sassuolo ed in classifica occupa la nona posizione con 38 punti. Dall’altra parte troviamo la squadra di Gasperini che vengono dall’eliminazione agli ottavi di Champions League per mano del Real Madrid. In campionato, però, i nerazzurri sono reduci dalla netta vittoria casalinga contro lo Spezia ed in classifica occupano il quarto posto solitario con 52 punti. Sono 41 i precedenti tra le due squadre con il bilancio che vede leggermente in vantaggio l’Atalanta con 16 successi mentre l’Hellas Verona ha vinto 14 volte, 11 i pareggi. Nelle ultime cinque gare sono arrivati ben 17 gol con una media di 3,4 reti a partita. Nel match d’andata colpaccio degli Scaligeri che si sono imposti 2-0 al Gewiss Stadium. La sfida del Bentegodi verrà diretta dal signor Pairetto della sezione di Nichelino.

QUI HELLAS VERONA – Juric dovrebbe mandare in campo i suoi col 3-4-2-1 con Silvestri in porta, pacchetto difensivo composto da Lovato, Gunter e Ceccherini. A centrocampo Tameze e Miguel Veloso in cabina di regia con Faraoni e Lazovic sulle corsie esterne mentre davanti spazio a Barak e Zaccagni alle spalle di Lasagna.

QUI ATALANTA – Gasperini dovrebbe schierare la sua squadra col 3-4-1-2 con Gollini tra i pali, reparto arretrato formato da Toloi, Romero e Djimsiti. A centrocampo De Roon e Freuler in cabina di regia con Maehle e Ruggeri sulle corsie esterne mentre davanti spazio a Pessina alle spalle del tandem offensivo composto da Muriel e Zapata.

Le probabili formazioni di Hellas Verona – Atalanta

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Lovato, Gunter, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Miguel Veloso, Lazovic; Barak, Zaccagni; Lasagna. Allenatore: Juric

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Maehle, De Roon, Freuler, Ruggeri; Pessina; Muriel, Zapata. Allenatore: Gasperini

STADIO: Marc’Antonio Bentegodi

Dove vederla in TV e in streaming

L’incontro Hellas Verona – Atalanta, valevole per la ventottesima giornata del campionato di Serie A 2020/2021, verrà trasmesso in diretta ed in esclusiva sulla piattaforma DAZN.  Per vedere la sfida sarà dunque necessario munirsi dell’app DAZN, disponibile su smart tv, sul decoder Sky Q, PlayStation (4 e 5) o Xbox (One S, One X, Series S e Series X), oppure Amazon Fire TV Stick o Google Chromecast. Per i clienti Sky che hanno aderito alla promozione Sky-DAZN, la partita sarà trasmessa anche su DAZN1 al canale 209 del decoder di Sky. La partita sarà disponibile in diretta streaming su DAZN. Basterà munirsi dell’app sul proprio smartphone o tablet, oppure collegarsi al sito da PC o notebook, per poi selezionare l’evento desiderato dal palinsesto.

Articoli correlati