Hellas Verona-Sassuolo: le probabili formazioni

155

logo-veronaRiparte finalmente il campionato, dopo la pausa per gli impegni delle nazionali. Alla stadio Bentegodi di Verona, i padroni di casa dell’Hellas, affronteranno il Sassuolo, in quello che senza dubbio sarà uno scontro diretto per la salvezza. Dopo la bella vittoria con il Milan nella gara d’esordio, è arrivata la prima sconfitta per la squadra di Mandorlini, un secco 3-0 sul campo della Roma. Diverso il discorso per il Sassuolo, al primo storico anno in serie A: nelle prime due gare sono arrivate altrettante sconfitta, con Torino e Livorno. In particolar modo l’ultima gara ha suscitato diverse polemiche, visto che la squadra allenata da Di Francesco ha perso per 4-1 fra le mura amiche contro una diretta concorrente per la salvezza.

COME ARRIVA L’HELLAS
Mandorlini rischia di dover rinunciare a Luca Toni. Il bomber di Pavullo, che con una doppietta ha steso il Milan nella gara d’esordio, è alla prese con un’infiammazione tendinea. Toni continua ad allenarsi, Mandorlini spera di recuperarlo, ma intanto Cacia scalda i motori. Per quanto riguarda l’attacco, Martinho e Jankovic andranno a completare il tridente offensivo. Solita difesa a quattro per Mandorlini, che davanti a Rafael (ancora favorito su Mihaylov) manderà in campo la coppia centrale formata da Maietta e Moras. Sulla destra Romulo appare favorito per una maglia da titolare, ma Agostini scalpita. Sul fronte opposto spazio a Cacciatore. In mezzo al campo Hallfredsson e Jorginho avranno il compito di costruire, mentre la fase di interdizione sarà affidata a Donati.

COME ARRIVA IL SASSUOLO
Tante novità in casa Sassuolo, con mister Di Francesco, che dopo le due sconfitte consecutive, è pronto a mandare in campo tutti i nuovi acquisti. In porta spazio a Pegolo, mentre in attacco, al fianco del talento Zaza, spazio a Floro Flores e Schelotto, per un tridente da sogno per una neo promossa come il Sassuolo. Novità anche in porta, dove Pegolo prende il posto di Rosati. La difesa resta quella vista in queste prime apparizioni, con Ziegler e Gazzola sulle fasce e la coppia centrale composta da Terranova e Rossini. In mezzo al campo spazio ancora una volta a Kurtic e Missiroli, mentre Magnanelli, che in settimana ha lavorato a parte, dovrebbe comunque partire dal primo minuto.

PROBABILI FORMAZIONI
Hellas Verona 4-3-3 – Rafael; Romulo, Maietta, Moras, Romulo; Hallfredsson, Donati, Jorginho; Martinho, Toni, Jankovic

Sassuolo 4-3-3 – Pegolo; Gazzola, Terranova, Rossini, Ziegler; Kurtic, Magnanelli, Missiroli; Schelotto, Zaza, Floro Flores

[Daniel Uccellieri – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]

Articoli correlati