Hellas Verona – Top Calcio 22 Veronese 6-0: Di Francesco nel dopo partita

22

Eusebio Di Francesco

“Siamo solo all’inizio e le partite ora hanno un valore relativo. Sono contento perché  i ragazzi hanno determinazione e voglia di giocare palla”

MEZZANO – Si apre con un successo la stagione 2021/22 dell’Hellas Verona, che nel primo test a carattere amichevole della stagione ha superato col risultato di 6-0 la selezione Top 22 Calcio Veronese, formazione che raccoglie i migliori calciatori delle formazioni dilettantistiche veronesi.

Il Verona del nuovo corso targato mister Eusebio Di Francesco, che presso il Centro Sportivo Intercomunale di Mezzano ha avuto modo, inoltre, di sfoggiare la nuova maglia Home gialloblù che verrà indossata dalla squadra in quella che sarà la terza stagione consecutiva in Serie A, ha chiuso la prima settimana di lavoro a Primiero sfruttando al meglio il test match, mettendo minuti nelle gambe e concretizzando i primi concetti di gioco.

Al 5’ della prima frazione si sblocca subito il risultato, con Tonolli a commettere fallo su Kalinic in area di rigore e a portare il Capitano, Miguel Veloso, dal dischetto: 1-0 gialloblù. Il raddoppio porta la firma del neo acquisto dell’Hellas Verona, vale a dire il centrocampista camerunense Martin Hongla, che al 20’ calcia di potenza e precisione sul palo più lontano superando il portiere Anderloni. La rete del 3-0, quella che chiude il primo tempo, la segna Günter da pochi passi sfruttando al meglio il servizio di testa di Kalinic. Nella ripresa entrambe le formazioni si concedono al turnover, e tra gli uomini di mister Eusebio Di Francesco partiti dalla panchina si mettono subito in luce Bragantini, autore del 4-0 siglato dopo 2’ dall’ingresso in campo, Bessa – che sfiora la rete sbattendo sul palo – e soprattutto Lasagna, autore di una doppietta e pericoloso in altrettante occasioni, nelle quali si avvicina al poker personale colpendo 2 traverse.

Eusebio Di Francesco, neo tecnico gialloblu, al termine di Hellas Verona-Top 22 Calcio Veronese, ha detto di aver chiesto a Lasagna grande determinazione sotto porta, anche in amichevole. “È un attaccante e ha bisogno del gol per trovare la giusta fiducia. Lo stesso vale per Kalinic”. Dei primi giorni di ritiro ha detto: “Abbiamo lavorato sodo, ma siamo solo all’inizio e le partite ora hanno un valore relativo. Sono contento di ciò che stanno facendo i ragazzi in questi giorni, perché hanno determinazione e voglia di giocare palla. Lavorerò su nuovi concetti sicuramente, ma sfrutterò anche ciò che di buono ha già dentro questo gruppo. Dai ragazzi pretendo grande serietà, ma prima e dopo il lavoro sdrammatizziamo. Mi è sempre piaciuto creare un bel rapporto con i ragazzi, anche perché tanti hanno l’età di mio figlio”.

Di Francesco é contento della dimostrazione di affetto e calore dei tifosi a fine gara: “Bella, l’avevo percepita anche prima. Dalla mia squadra voglio che la maglia vada sempre onorata con grande senso di appartenenza e responsabilità. Questa città, in questo senso, dà tanto, e mi auguro di sentire presto questo calore anche in campionato. Perché i nostri tifosi ci possono aiutare davvero tanto”. E lieto di aver ritrovato in campo Damiano Tommasi:Per me è come un fratello, ho un grande rapporto con lui, perché è sempre stato un esempio per tutti, e personalmente mi ha dato molto come compagno di squadra e ora come amico.

Di Francesco ha trovato un gruppo ” fatto di ragazzi disponibili e umili. La cosa che mi piace di più è che si aiutano sempre in tutte le situazioni”. Manca poco più di un mese all’avvio del prossimo campionato di Serie A: “Servirà partire forte e l’importante, ora, è fare una buona preparazione per creare basi solide, che già in parte ci sono”.

Foto di archivio

Articoli correlati