L’Inter vince in casa 2-1 contro il Torino di Mihajlovic

444

Stadio San Siro Meazza - Curiosità e Statistiche CalcioMILANO – La decima giornata di serie A ha visto sfidarsi a San Siro Inter e Torino, protagoniste di uno dei grandi match più attesi del campionato. Mister De Boer ha schierato in campo un 4-3-3 con Icardi al centro e Candreva ed Eder ai lati. Il Torino di Mihajlovic ha risposto con la stessa moneta piazzando in campo Obi, Ljajic, Falque e Belotti.

Agli occhi del pubblico di San Siro la partita si è presentata da subito particolarmente interessante soprattutto se si considera che alcuni giocatori del toro avevano fatto parte della rosa dell’Inter, mister incluso. Se sei un tifoso delle due squadre o semplicemente un amante del buon calcio su William Hill trovi tutte le scommesse di serie A con le quote più alte del betting world.

La partita ha inizio e i nerazzurri, particolarmente motivati a risalire la classifica, si fanno pericolosi fin dai primi minuti di gioco con un potente tiro in porta di Joao Mario che si spegne sul fondo per un soffio. Il Torino cerca di reagire al pressing avversario ma i nerazzurri non demordono e questa volta è Candreva che cerca di sorprendere Hart ma senza fortuna. I primi 30 minuti di gioco scivolano sullo zero a zero, unica azione di degna di nota il tiro di Eder al 26′ che non arriva in porta.

Dopo un esordio vivace i nerazzurri sembrano appiattiti e il Torino, da parte sua, sembra incapace di prendere un’iniziativa volta a sbloccare il risultato. La svolta arriva al 34′ con un gol messo a segno da Mauro Icardi che, servito al momento giusto da Candreva, si trova faccia a faccia con Hart e riesce a sorprenderlo per uno stesso errore del portiere inglese. Il Torino incassa senza reagire, intanto si arriva all’intervallo con il risultato di 1-0 per i padroni di casa.

Durante il corso della ripresa mister Mihajlovich tenta di sbloccare la situazione della sua squadra facendo uscire Falque e sostituendolo con Maxi Lopez ma, nonostante il cambiamento della formula schierata in campo ad inizio partita, per i granata non cambia nulla, anzi, a guidare il gioco sono ancora una volta i nerazzurri che al 49′ si rendono pericolosi con un destro di Brozovic terminato sul fondo. Il pareggio per i granata si fa attendere parecchio ma riesce comunque ad arrivare al 63′ grazie ad un tiro deciso di Belotti, favorito da Ansaldi e Murillo che pasticciano sulla loro trequarti.

I nerazzurri non ci stanno e la reazione della squadra è istantanea con Brozovic prima e successivamente con Banega e Candreva ma nulla di fatto in quanto Hart controlla perfettamente. Al 79′ arriva ancora una pericolosa azione da parte dei padroni di casa, questa volta con Icardi che tira verso la porta ma il tutto viene sventato da Rossettini. La gara diventa sempre più animata con l’Inter determinata a salvare la partita e a portare a casa tre punti , soprattutto perchè stavolta ne andrebbe della panchina di Boer. La tenacia nerazzurra viene premiata all’87’ con una rete di Icardi che, braccato da Rossettini, viene servito in area di rigore da Palacio. A questo punto le sorti sono decise, la partita termina sul 2-1, l’Inter torna a vincere, i tifosi esultano e Frank De Boer continua a sperare.

PR

Articoli correlati