Serie A, Khedira lancia la Juventus: 0-1 con la Lazio

487

Lazio Juventus cronaca diretta live risultato in tempo reale

La Juventus batte la Lazio 0-1 nel primo anticipo della 2a giornata grazie alla rete messa a segno da Khedira

ROMA – La Juventus vince la seconda partita in altrettante gare e vola in testa alla classifica con 6 punti. All’Olimpico i bianconeri battono la Lazio per 0-1 grazie alla reti di Khedira al 6′ dopo una partita molto intensa e scorbutica per merito di una buona Lazio che ci ha provato fino alla fine ma senza mai impensierire Buffon.

La gara

Inzaghi sceglie il 3-4-3. La linea difensiva a tre avanti a Marchetti sarà composta da Bastos, Basta e De Vrij. Chiavi del centrocampo nelle mani di Biglia, con Parolo al suo fianco ed il tandem Basta-Lukaku sulle corsie esterne. In attacco, infine, si rivede Felipe Anderson: con lui ci saranno Lulic ed Immobile. Solito 3-5-2 per la Juventus, con Allegri che lascia ancora in panchina Higuain e Pjanic. Esordio in campionato con la maglia bianconera per Benatia, che guida la difesa al posto di Bonucci: con lui Barzagli e Chiellini. A centrocampo Dani Alves ed Alex Sandro saranno i due esterni, mentre in mezzo giocheranno Khedira, Lemina ed Asamoah. In attacco, infine, confermato il duo Dybala-Mandzukic. Prima del calcio d’inizio un minuto di silenzio per le vittime del terremoto che ha colpito il centro Italia.

Buona Lazio nei primi minuti di gioco, che gestisce bene il pallone e che prova a mettere alle corde l’avversario. Molto passiva, invece, la Juventus, che sbaglia molto a centrocampo. All’ 11′ però i bianconeri vanno vicini al gol:  leggerezza di Basta, che si fa soffiare il pallone da Alex Sandro: poi diventa buono per Dybala, che prova l’incornata di testa, ma trova l’ottima risposta di Marchetti. Al 24′ ripartenza rapida della Lazio, con Lulic che duetta con Anderson: il cross potente e teso del brasiliano diventa buono sul secondo palo per Immobile, che viene anticipato in maniera provvidenziale da Benatia. Al 35′ Juventus ad un passo dal gol con un’azione piuttosto casuale: Asamoah devia con la tibia un pallone che s’impenna e rischia di beffare Marchetti. Blocca in due tempi l’estremo difensore biancoceleste.  Un primo tempo avaro di grandi emozioni finisce 0-0.

La Juve parte con un altro piglio nella ripresa, al 58′ gran pallone dalle retrovie per Mandzukic, che dall’interno dell’area di rigore scarica una sassata, ma centrale: respinge come può Marchetti. Il pallone, poi, arriva sui piedi di Dybala: l’argentino, dal limite dell’area di rigore, prova la conclusione ad incrociare sul secondo palo, ma la sfera termina di un soffio fuori. Al 60′ fuori Lulici e dentro Milinkovic-Savic nella Lazio. Al 64′  ripartenza velocissima della Juventus, con Dybala che scarica all’indietro per Khedira: questo dall’interno dell’area, prova a servire Mandzukic sul secondo palo, ma trova la deviazione di Basta, che rischia l’autogol.  Al 65′ calcio d’angolo battuto da Dani Alves e stacco di testa di Benatia, che non trova di poco la porta. Al 66′ Patric per Lukaku nella Lazio. Al 67′ si rituffa in avanti la Lazio, con il pallone di Felipe Anderson per il primo subentrato, Milinkovic-Savic: la conclusione del centrocampista serbo, però, viene murata in scivolata da Chiellini. Higuain per Mandzukic nella Juve. Al 69′ però la Juve passa: gran pallone di Dybala, semplicemente meraviglioso per Khedira: il tedesco addomestica il pallone in area e batte sul secondo palo Marchetti, 0-1. Al 72′ terza ed ultima sostituzione per la Lazio: fuori Basta, dentro Djordjevic. Al 74′ seconda sostituzione per la Juventus: fuori Dani Alves, dentro Lichtsteiner. Al 76′ ci prova la Lazio: conclusione potente di Immobile da fuori, con il pallone che poi diventa buono per Patric: ci prova il difensore biancoceleste con una girata che viene deviata in corner da Benatia. All’ 89′ dentro Pjaca per Dybala. Al 92′ si mette in luce proprio l’ex Dinamo Zagabria che disorienta Radu con un doppio passo e poi tira ma Marchetti è attento. E l’ultima chance del match. La Juventus, più cinica che mai batte anche la Lazio e fa 2 su 2.

Articoli correlati