La Liga 2020/2021: il punto della situazione dopo nove giornate

106

La Liga 2020/2021

Dopo due mesi dall’inizio del campionato spagnolo analizziamo la classifica, tra conferme, delusioni e sorprese

BARCELLONA – Solo una volta negli ultimi sedici anni la Liga è stata vinta da una squadra diversa da Real Madrid e Barcellona, ovvero l’Atletico Madrid nel 2013/14. Non possiamo che stupirci guardando la classifica attuale di questa stagione, con il Real Madrid quarto e il Barcellona addirittura ottavo. C’è però qualche giustificazione per questo provvisorio scenario: il Real ha una partita in meno rispetto alla capolista Real Sociedad, virtualmente potrebbe esserle dietro di un solo punto, mentre il Barcellona deve recuperare due match, potendo arrivare a soli tre punti dalla vetta. Al di là di queste considerazioni, è evidente che le due squadre più blasonate di Spagna abbiano dei problemi.

Il Real Madrid non sembra più essersi ripreso dall’addio di Ronaldo, inanellando stagioni avare di soddisfazioni, come è anche fisiologico per chi ha vinto tre volte di fila la Champions League. Si credeva che il ritorno di Zidane avrebbe potuto risollevare la situazione, ma pure lui oggi appare in bilico, con la squadra che tolta la soddisfazione di battere i blaugrana al Camp Nou ha inanellato diverse figuracce.

Non sta molto meglio il Barcellona, il cui caso Messi di questa estate ha evidentemente scosso società e squadra. Il quasi addio del fuoriclasse argentino (rimasto controvoglia), quello di Suarez e le dispute presidenziali hanno guastato l’ambiente e la squadra appare meno temibile rispetto ad altre annate.

Al momento la Real Sociedad, grazie anche al capocannoniere attuale della Liga Oyarzabal, sta approfittando delle difficoltà delle grandi occupando il primo posto in classifica come nella storica annata 2002/2003, quando il titolo sfilò dalle loro mani solo in coda al campionato.

Un’altra squadra che potrebbe beneficiare della situazione è l’Atletico Madrid, che vincendo le due partite che deve recuperare diventerebbe primo in classifica con tre punti di vantaggio. Sono a una seria candidata alla Liga grazie all’acquisto di Suarez, a un Joao Felix finalmente sui livelli ci si aspetta da lui e con Simeone in panchina.

Più indietro il Valencia e i campioni d’Europa League del Siviglia che non hanno iniziato la stagione nel migliore dei modi, incappate rispettivamente già in quattro e tre sconfitte. In coda è una seria candidata alla retrocessione l’Huesca, ancora a caccia della prima vittoria dopo nove partite, ma non stanno molto meglio Celta Vigo, Levante e Valladolid.

Qua la classifica attuale, il numero di asterischi vicino ad alcune squadre corrisponde al numero di giornate che devono recuperare:

  1. Real Sociedad               20
  2. Villarreal                          18
  3. Atletico Madrid * *       17
  4. Real Madrid *                16
  5. Granada *                      14
  6. Cadice                            14
  7. Betis                               12
  8. Barcellona **                 11
  9. Valencia                         11
  10. Getafe *                          11
  11. Elche **                          11
  12. Siviglia **                       10
  13. Osasuna *                      10
  14. Atletico Bilbao *             9
  15. Alavés                              9
  16. Eibar                                 9
  17. Celta Vigo                       7
  18. Levante *                         6
  19. Valladolid                        6
  20. Huesca                            6

Articoli correlati