Lazio-Spal 0-0, il tabellino: buon esordio per gli ospiti

515

Lazio-Spal 0-0, il tabellino

Il tabellino di Lazio-Spal. Finisce 0-0 allo stadio Olimpico di Roma, ospiti che iniziano nel migliore dei modi la stagione in A

ROMA – Delusione Lazio, gioia per la Spal. Finisce ad armi bianche il pari d’esordio in questa prima giornata di campionato. La squadra di Inzaghi è l’unica tra le grandi a fallire il primo appuntamento ma onore e merito a quella di Semplici che ha giocato la sua onesta partita senza barricate ma provando a controbbattere. Biancocelesti senza grandi idee e in campo senza Felipe Anderson e Keita. É probabilmente questa la chiave del match con il giovane Palombi all’esordio un pò spaesato e così Immobile ci mette anche del suo a fare un pò tutto da solo. Fanno festa i 2500 tifosi giunti da Ferrara e squadra ordina che non ha concesso spazi, nè sbavature.

Lazio-Spal 0-0, il tabellino

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Wallace, de Vrij, Radu; Basta (dal 22′ st Marusic), Parolo, Luis Alberto, Milinkovic, Lulic (dal 40′ st Caicedo); Immobile, Palombi (dal 22′ st Lukaku). A disposizione: Guerrieri, Vargic, Bastos, Luiz Felipe, Hoedt, Patric, Leiva, Di Gennaro, Murgia, Lombardi. Allenatore: Inzaghi.

SPAL (3-5-2): Gomis; Oikonomou (dal 10′ st Cremonesi), Vicari, Vaisanen; Lazzari (dal 43′ st Mattiello), Schiattarella, Viviani, Mora, Costa; Paloschi (dal 16′ st Borriello), Floccari. A disposizione Marchegiani, Poluzzi, Gasparetto, Bellemo, Rizzo, Konate, Salamon, Schiavon, Polvani, Antenucci. Allenatore: Semplici

Reti: –

Ammonizioni: Luis Alberto, Wallace, Borriello, Viviani

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa


PRESENTAZIONE DI LAZIO-SPAL

ROMA – Inizierà domenica 20 luglio alle 20:45 l’avventura della Spal in Serie A. Lo stadio non è uno stadio qualsiasi, a tenere a battesimo il ritorno in A dopo quasi mezzo secolo degli spallini sarà infatti il prato dello Stadio Olimpico di Roma. Una partenza difficile per i ferraresi che dovranno vedersela con la Lazio di Simone Inzaghi. I biancocelesti dal canto loro hanno iniziato la stagione al meglio. Dopo una serie infinita di sconfitte hanno battuto finalmente la Juventus e hanno portato via ai cannibali di Max Allegri il primo trofeo stagionale. La partenza contro la Spal, e per di più in casa, sembra favorire la Lazio. Attenzione però alle figuracce che si nascondono dietro l’angolo.

QUI LAZIO

La buona notizia per la Lazio è che Lucas Leiva ha già preso le redini del centrocampo. Quella cattiva è che per rivedere Felipe Anderson in campo ci sarà da aspettare. Confermato Luis Alberto sulla trequarti, Keita è in totale rotta con la società: neanche convocato. Per il resto Inzaghi dovrebbe continuare con la difesa a tre che ha tanto ben funzionato. Certezza assoluta Immobile davanti

QUI SPAL

Esordio da capo allenatore per Leonardo Semplici in Serie A. Recuperato Felipe in difesa il vero problema, se così si può definirlo, per il Mister toscano è in attacco. Abbondanza di punte che vedranno la Spal obbligata a scegliere due tra Floccari, Antenucci e Paloschi. I primi due sono stati gli uomini della cavalcata verso la A. Il terzo scalpita in cerca di gol e riscatto dopo una stagione in cui è stato la nota stonata della favola atalantina.

LE PROBABILI FORMAZIONI

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Wallace, De Vrij, Radu; Basta, Lucas Leiva, Parolo, Milinkovic-Savic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. Allenatore: Simone Inzaghi

SPAL (3-5-2): Meret; Oikonomou, Vicari, Felipe; Lazzari, Rizzo, Mora, Viviani, F. Costa; Paloschi, Antenucci. Allenatore: Leonardo Semplici

Arbitro: Abisso

Guardalinee: Costanzo-Di Iorio

Quarto Uomo: Saia

Stadio: Stadio Olimpico (Roma)