Livorno: futuro della società entro il 25 gennaio

94

Livorno – Spinelli traccia la linea del d-day: entro il 25 gennaio (mercoledì prossimo) o ci sarà l’acquirente con soldi in bocca e solide garanzie, od il Livorno rimarrà nelle mani dell’imprenditore genovese. Il presidente ha parlato questa sera ad una emittente televisiva toscana, ribadendo la sua voglia di vendere, ma anche pronto a rimanere sulla tolda di comando. Le cifre? In sostanza otto milioni di valore societario, più altri quattro-cinque che il nuovo eventuale proprietario dovrà garantire per completare la stagione 2011/12. Totale: 12-13 milioni che non sono bruscolini, ma chi vuole subentrare non può neanche pretendere di comprare una squadra di serie B con pochi spiccioli.

Se si esclude la cifra per i costi di gestione fino al 30 giugno, diremmo che il prezzo è tutto sommato abbordabile e da domani chi è veramente interessato dovrà scoprire le carte. Sarà infatti il giorno di Fabio Galante per conto della Ifigest, che salirà a Genova a parlare col suo ex datore di lavoro e probabilmente presentargli una cifra in modo da convincerlo a mollare l’osso. Spinelli ha ammesso che preferirebbe parlare con l’imprenditore di riferimento dell’ex difensore labronico, ma l’importante alla fine sarà quello che Galante avrà da dire. I due dovrebbero essere pure al “Ferraris” in serata ad assistere alla sfida contro la Sampdoria. Il giorno antecedente alla data-chiave spinelliana arriverà nel capoluogo ligure nuovamente Ermanno Pieroni, il quale ha ribadito che il suo gruppo ha visionato i conti societari ed è disposto ad avviare una trattativa. Ma se il patron conferma il 25 gennaio, ci sarà ben poco da avviare, ma soltanto da chiudere, sempre che non si decida di procrastinare la vendita nelle settimane a venire. Ne vedremo delle belle nei prossimi sei giorni? Certamente il momento dei traccheggi è finito, dall’una e dall’altra parte e finalmente avremo un po’ di chiarezza.

[Lorenzo Corradi – Fonte: www.amaranta.it]

Articoli correlati