Luis Enrique: “L’andata non ci condizionerà nell’approccio”

271

BARCELLONA – Nonostante il risultato dell’andata Luis Enrique non si fida dell’Arsenal. Al contrario di Wenger, che si era mostrato arrendevole dopo il match, il tecnico Asturiano non vuole cali ci concentrazione da parte dei suoi marziani che partono favoriti in virtù dello 0-2 dell’andata targato Messi.

Così Luis Enrique in conferenza stampa: “Il 2-0 dell’ andata influenzerà la partita, ma non cambia la nostra voglia di vincere. Il nostro obiettivo è ripetere quanto fatto nella scorsa stagione o fare meglio. Per provarci dobbiamo essere umili. All’andata abbiamo evitato le trappole che l’ Arsenal aveva preparato per noi e domani dobbiamo essere bravi a fare lo stesso. Se avremo noi il possesso palla gli attaccanti dell’ Arsenal non potranno rendersi pericolosi, è una delle armi a nostra disposizione”.

Piccola nota anche sul ritorno al Camp Nou di Alexis Sanchez: “Di sicuro Alexis sarà motivato dal suo ritorno in questo stadio. É un giocatore fondamentale per Wenger e l’Arsenal”.

Chiusura su un presunto problema con i calci di rigore e sulle scelte in difesa: “Sono assolutamente convinto che segneremo i rigori che ci dovessero capitare, ho piena fiducia nei miei giocatori. Tutti i nostri difensori centrali sono rapidi e allo stesso tempo bravi nel gioco aereo. Le opzioni non mi mancano”.

Insieme a Luis Enrique in sala stampa si è presentato anche Ter Stegen, portiere di Champions per il Barca: “Sarà una gara molto difficile. Il risultato dell’ andata è molto buono, ma questo non significa che siamo già nei quarti di finale. Contro l’ Arsenal vogliamo e dobbiamo vincere. L’Arsenal è capace di rimontare da due gol di svantaggio perchè è una delle migliori squadre d’ Europa. Dobbiamo giocare senza paura. C’ è sempre pressione, ma io voglio giocare ogni partita. Se gioco a calcio non mi interessa niente altro”.

Articoli correlati