Manchester United – Aston Villa 4-2: i Red Devils cambiano marcia nel finale

1277

Manchester United Aston Villa cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Manchester United – Aston Villa di Giovedì 10 novembre 2022 in diretta: sotto due volte la squadra di ten Hag da le stoccate vincenti Fernandes e McTominay

MANCHESTER – Giovedì 10 novembre alle ore 21.00, all’Old Trafford Stadium di Manchester, il Manchester United di ten Hai ospita l’Aston Villa di Unai Emery nel match valido per i sedicesimi di finale della EFL Cup.

Tabellino

MANCHESTER UNITED: Dubravka M., Dalot D., Fernandes B., Fred (dal 17′ st Eriksen C.), Lindelof V. (dal 42′ st Martinez L.), Maguire H., Malacia T., Martial A. (dal 17′ st Garnacho A.), McTominay S., Rashford M. (dal 37′ st Casemiro), van de Beek D. (dal 17′ st Elanga A.). A disposizione: de Gea D., Casemiro, Elanga A., Eriksen C., Garnacho A., Martinez L., Pellistri F., Shaw L., Shoretire S. Allenatore: ten Hag E..

ASTON VILLA: Olsen R., Augustinsson L. (dal 35′ st Digne L.), Chambers C., Douglas Luiz, Ings D. (dal 14′ st Buendia E.), Kamara B., Konsa E. (dal 14′ st Mings T.), McGinn J., Ramsey J. (dal 14′ st Bailey L.), Watkins O., Young A. (dal 29′ st Cash M.). A disposizione: Martinez E., Archer C., Bailey L., Buendia E., Cash M., Digne L., Mings T., Nakamba M., Sanson M. Allenatore: Emery U..

Reti: al 4′ st Martial A. (Manchester Utd) , al 22′ st Rashford M. (Manchester Utd) , al 33′ st Fernandes B. (Manchester Utd) , al 45’+1 st McTominay S. (Manchester Utd) al 3′ st Watkins O. (Aston Villa) , al 16′ st Dalot D. (Aston Villa) autogol.

Ammonizioni: al 40′ pt McTominay S. (Manchester Utd), al 43′ pt Maguire H. (Manchester Utd), al 7′ st Fernandes B. (Manchester Utd) al 7′ st Douglas Luiz (Aston Villa), al 9′ st Young A. (Aston Villa), al 45’+4 st Bailey L. (Aston Villa).

Dichiarazioni

Ten Hag: ”Abbiamo avuto una buona serie di partite e abbiamo giocato molte partite una dopo l’altra. So che i giocatori non sono robot, ma non siamo stati contenti della nostra prestazione a Villa Park domenica. L’abbiamo chiarito nella nostra analisi: non è accettabile, non è mai accettabile. Dobbiamo fornire ogni gioco e questa è la cultura che deve essere qui. Non è buono. Non possiamo più cambiarlo, ma è chiaro, vogliamo una reazione da parte della squadra. Vogliamo tornare a ciò che ho visto negli ultimi due mesi. Un cambio di atteggiamento, un atteggiamento vincente migliore e dobbiamo portarlo in campo”.

Unai Emery: “Giocheremo in trasferta, quindi questa è la nostra prima sfida, avere le stesse prestazioni che abbiamo fatto in casa (in Premier League, ndr). Giovedì non possiamo giocare con Dendoncker o con Bednarek perché hanno già giocato in questa competizione con altre squadre. Sarà diverso, ma la mia idea è quella di creare e costruire una squadra con lo stesso stile, ma cambiando alcuni giocatori, per ottenere la nostra prestazione. Sono gli stessi giocatori che hanno vinto 4-0 sul Brentford, e hanno giocato ancora con le stesse prestazioni. Ora la nostra sfida è mantenere le stesse prestazioni anche nella prossima partita. Se lo faremo, penso che potremo fare un altro passo avanti”.

Presentazione del match

I Red Devils arrivano a questa partita con un ciclo positivo con sette vittorie e due pareggi tra campionato e coppe, appena chiuso proprio dagli avversari dell’Aston Villa domenica in occasione del match valido per la quindicesima giornata di Premier League, perso dalla squadra di Manchester per tre reti a uno. La squadra di ten Hag avrà dunque voglia di vendicarsi dello sgarbo subito dalla squadra di Birmingham, e quale miglior occasione se non quella di poterla eliminare dalla coppa di lega e di andare agli ottavi della competizione. Per riuscire in questo intento però, l’allenatore dei Red Devils farà comunque delle scelte basate sul turnover e quindi punterà su quei giocatori che hanno giocato meno ma che comunque stanno dando ottime impressioni: spazio allora ad Anthony Martial, riserva di lusso che, con due gol e due assist in campionato e una rete in Europa League, sta risolvendo ed essendo decisivo in molti match grazie alla sua grande velocità e tecnica, e Alejandro Garnacho, attaccante argentino giovanissimo classe 2004 delle giovanili dello United, che però ha già collezionato in stagione due reti e un assist nelle coppe.

I Villans, che arrivavano da un periodo molto complicato, con tre sconfitte, due pareggi e una sola vittoria nelle ultime sei partite di Premier League, sembrano aver trovato la svolta con il passaggio di testimone tra Steven Gerrard e Unai Emery per la guida tecnica della squadra(con una piccola fase di transizione guidata da Danks). Infatti all’esordio il tecnico spagnolo è riuscito nell’impresa di battere in casa proprio i prossimi avversari di EFL Cup, e di far fare un bel passo avanti in classifica alla squadra di Birmingham che, se avesse perso, ora si ritroverebbe in piena zona retrocessione, a dodici punti, a pari merito al terzultimo posto con il Southampton. Per provare nuovamente l’impresa il tecnico si affiderà alla squadra che ha già battuto lo United ma anche Emery, come il collega, farà riposare alcuni giocatori titolari. Rimarrano parte degli undici che inizieranno la gara sia Ollie Watkins, attaccante inglese classe ’95 che ha già realizzato due gol e tre assist, sia Jacob Ramsey, che proverà sicuramente di rifare gol allo United come domenica scorsa.

QUI MANCHESTER UNITED – Ten Hai riproporrà il 4-2-3-1. In porta De Gea, davanti a lui difesa a quattro composta da Wan-Bissaka, Lindeloef, Maguire, Malacia, centrocampo a due formato dalla coppia Fred-McTominay, mentre l’unica punta sarà Martial, sostenuto da Elonga, van de Beek e Garnacho.

QUI ASTON VILLA – Anche nella squadra di Emery verrà confermato il modulo, dove il 4-2-3-1 sarà composto da Olsen in porta, Young, Chambers, Mings e Augustinsson in difesa, davanti alla quale ci saranno i mediani McGinn e Kamara, mentre i tre che sosterranno l’unica punta Watkins saranno Ramsey, Sanson e Ings.

Le probabili formazioni di Manchester United – Aston Villa

MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): De Gea; Wan-Bissaka, Lindeloef, Maguire, Malacia; Fred, McTominay; Elonga, van de Beek, Garnacho; Martial. Allenatore: ten Hag.

ASTON VILLA (4-2-3-1): Olsen; Young, Chambers, Mings, Augustinsson; McGinn, Kamara; Ramsey, Sanson, Ings; Watkins. Allenatore: Emery.

Dove vedere la partita in tv e in streaming

La sfida tra Manchester United e Aston Villa sarà visibile in diretta streaming esclusiva su DAZN, scaricando l’app oppure accedendo al sito della piattaforma tramite i propri dispositivi mobili (pc, tablet, smartphone).