“Matuzalem ama la Lazio, ma non si sente inferiore neanche ad Hernanes”, parola del suo manager

203

E’ il volto triste di una Lazio rilanciata dal successo con il Bologna. Ha pagato più di tutti il cambio di modulo, con i felsinei ha patitto l’esclusione, proprio ora che fisicamente sta bene. Con l’attuale assetto (4-3-1-2 o 4-3-2-1), il brasiliano può rappresentare solo l’alternativa di Ledesma. Le prove di questi giorni sono emblematiche. Nel ruolo di mezz’ala, le gerarchie di Reja lo vedono alle spalle sia di Mauri che di Bresciano.

Per ricoprire quella zona di campo non viene considerato abbastanza dinamico: “Lui è un costruttore di gioco, deve muoversi in un raggio d’azione più limitato, non ha la forza e la tenuta per garantire continui inserimenti in zona offensiva”, ha spiegato più volte lo stesso Reja. Ma a parlare è stato anche il manager Umberto Fusco. “Matuzalem ama la Lazio ed ha rinunciato a maggiori ingaggi. La rabbia – ha detto a Teleradiostereo – era perché non poteva aiutare la squadra. Non si sente una secondo scelta, neppure inferiore ad Hernanes”.

[Federico Farcomeni – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]

Articoli correlati