Milan: piena fiducia in Balotelli

logo-milanIl Milan non ha perso tempo e ha messo a tacere le recentissime voci che vedevano Mario Balotelli messo in fretta e furia sul mercato dal suo stesso Presidente, Silvio Berlusconi. Con un comunicato deciso la società rossonera ha chiarito che l’attaccante italiano è e sarà un giocatore del Milan.

Frase inequivocabile che dimostra come ancora una volta il Milan creda in Mario Balotelli, il giocatore che lo scorso anno con le sue reti lo ha trascinato in Champions League e che dopo un’estate passata tra Confederations Cup e infortuni ha faticato e non poco a tornare quello di oltre sei mesi fa. L’atteggiamento in campo è migliorato, è sotto gli occhi di tutti, ma dal punto di vista tecnico le cose sono, di partita in partita, peggiorate. Mario fatica a dialogare con i compagni cercando più volte la giocata individuale.

Insomma là davanti dovrebbe fare reparto da solo, ma raramente da agosto a oggi è riuscito a dimostrare di potersi caricare il Milan sulle spalle. Ma Galliani e Berlusconi è proprio questo che vorrebbero da lui. L’anno prossimo si ripartirà con un nuovo progetto e lui dovrà esserne al centro.

Il comunicato di oggi è la prova concreta che il Milan crede in lui, è lui il centravanti rossonero, quello che nei primi 6 mesi del 2013 aveva fatto sognare molti tifosi. Tocca adesso a Mario, archiviare in un battibaleno la seconda parte del 2013 e fiondarsi a capofitto nel 2014. E’ ora di ritrovare il vero SuperMario, quel campione che con la sua esuberanza fisica riusciva a trascinare il Milan al successo.

Se Balotelli crede ancora nel Milan, perchè dentro di sè, questo pensiero deve essere dominante, allora toccherà a lui dimostrare sul campo di poter regalare anni d’oro all’attacco rossonero. Più dialogo con i compagni, più gioco di squadra e meno individualità. Solo così Mario potrà tornare a essere Super. Il Milan ha fatto la sua parte, ora tocca a Balotelli meritarsi la fiducia dei tifosi, della dirigenza e soprattutto del Presidente Berlusconi.

[Isaac Cozzi – Fonte: www.ilveromilanista.it]