Il nuovo format del Mondiale per Club: si parte nel 2021

La FIFA pronta a varare la nuova formula del torneo: prima edizione nel 2021 con i club che hanno fatto la storia.

NYON – Il Mondiale per Club è pronto a rinnovarsi per favorire lo spettacolo e gli introiti economici. A giugno, in accordo con le società partecipanti, la FIFA varerà il nuovo format del torneo che dovrebbe prendere il via nel 2021. C’è di più visto che sarebbero già state fissate le date: dal 10 al 28 giugno con la Cina molto interessata ad ospitare la prima edizione. Le squadre partecipanti saranno raggruppate in questo modo: 12 europee, 4,5 del Sud America, 2 africane 2 asiatiche, 2 nordamericane, 0,5 dall’Oceania (spareggio con la sudamericana) più un club dal paese ospitante.

Le squadra partecipanti

Il progetto originario dovrebbe prevedere criteri legati ai risultati recenti con 4 vincenti delle ultime Champions, le 4 finaliste, le migliori del Ranking Uefa ma tutto ciò dovrebbe concretizzarsi dal 2025 visto che, per lanciare il torneo, la FIFA avrebbe già pensato a una fase finale con le squadre che hanno vinto di più. Per l’Europa, dunque, potrebbero partecipare le compagini che hanno vinto 3 o più Champions League come Real Madrid, Milan, Bayern, Barcellona, Liverpool, Ajax, Inter e Manchester United. A queste potrebbe aggiungersi il PSG, per motivi televisivi, e la Juventus oltre a due tra Manchester City, Chelsea, Atletico Madrid, Porto, Benfica e Dortmund.

Fatturati e premi

Il nuovo Mondiale per Club dovrebbe fruttare moltissimo, in termini di denaro, visto che ci sarebbero investitori pronti a pagare 12 miliardi di dollari per 4 edizioni (2021, 2025, 2029, 2033). Ogni singola edizione varrebbe 3 miliardi di dollari ed inoltre la Fifa non vuole profitti ma solo un centinaio di milioni per coprire le spese. Gli altri 2,9 miliardi sarebbero così distribuiti: quasi 2 miliardi (tra il 70 e il 75%) ai 24 club; quasi un miliardo (tra il 30 e il 25%) in solidarietà a federazioni, leghe, club non partecipanti. La semplice partecipazione varrà circa 60 milioni, la vincente può incassare fino a 130/150 milioni. Molti club europei hanno già dato l’ok, non resta che aspettare giugno per entrare nell’altra dimensione del calcio moderno e internazionale.