La nuova Range Rover si racconta con la mostra “Materiality”

36

La mostra “Materiality” racconta il concetto di Modern Luxury attraverso innovazione, processi produttivi e tecnologie applicate per promuovere valori sociali, ambientali ed economici

jaguar land rover courmayeurCOURMAYEUR – Ha aperto la strada del cambiamento, ha ispirato e creato concorrenti, rimanendo sempre la fuoriclasse, ammirata ed imitata da tutti: la Nuova Range Rover rimane fedele alle sue origini e, dopo evoluzioni e perfezionamenti, definisce ora il segmento del “Modern Luxury”. Di fatto, dalla prima generazione del 1970, ha fatto nascere un nuovo segmento, quello del fuoristrada di lusso, di cui è diventata e rimasta leader di riferimento indiscussa: una leadership autentica, che non scaturisce solo dalla qualità ed esclusività del prodotto, ma dai valori che esprime.

L’appuntamento

Valori che, in occasione del Design Week-end, dal 10 al 13 marzo presso lo Chalet de l’Ange di Courmayeur si potranno toccare con mano grazie alla mostra “Materiality” che consente ai visitatori di capire come è stata realizzata la nuova Range Rover. Così dopo la recente première alla Royal Opera House di Londra, di fronte a leader del mondo dell’arte, della cultura, del business e dello sport, e dopo la preview milanese, ora la quinta generazione dell’ammiraglia viene esposta a Courmayeur, la perla del Re delle Alpi, del Tetto d’Europa, sua maestà il Monte Bianco. Una scelta non certo casuale, perché questa è, dal 2018, la residenza invernale di Jaguar Land Rover: qui si svolgerà uno dei talk del “Design Weekend” sui nuovi materiali, l’ecosostenibilità e il futuro dell’automotive design. Ai microfoni, una designer del Jaguar Land Rover Global Design Team specializzato proprio nel settore “Colour & Material” ed un rappresentante executive di Kvadrat, azienda danese leader mondiale nella produzione di tessuti realizzati con processi sostenibili e utilizzati nelle vetture Jaguar Land Rover.

Occasione da non perdere, quindi, per capire il famoso concetto di “Modern Luxury”, raccontato a Courmayer attraverso una visione privilegiata in termini di innovazione nei materiali, di processi produttivi e di tecnologie applicate in grado di promuovere valori sociali, ambientali ed economici.

I materiali

D’altra parte, la sostenibilità va oltre la scelta di propulsori efficienti (in gamma ibridi plug-in da 510 e 440 Cv con autonomia completamente elettrica di oltre 100 km), grazie a materiali e processi innovativi che si combinano per ridurre l’impatto ambientale della Nuova Range Rover. Questi materiali comprendono un tessuto misto lana Kvadrat™ che sarà offerto come opzione leather-free. La sua miscela di lana è calda e avvolgente e ne fa il tessuto perfetto per accompagnare il materiale tecnico Ultrafabrics™ che ha tutte le qualità tattili della pelle, ma è il 30 percento più leggero e genera solo un quarto del CO2 nella produzione.

Ci sono poi trame intrecciate a base vegetale, realizzate con fibre di eucalipto proveniente da foreste certificate, che hanno il più basso impatto produttivo in termini di riscaldamento globale. O filati di nylon ECONYL®, realizzato da Aquafil, leader mondiale nel settore delle fibre sintetiche, con plastica riciclata utilizzando i rifiuti plastici dell’oceano. E per gli esterni il grande lavoro di ricerca ha portato allo sviluppo del Satin Protective Aero Wrap, l’innovativa tecnologia di protezione dai graffi, la cui composizione è priva di solventi e completamente riciclabile, non contiene composti organici volatili e riduce la necessità di interventi con vernici sulla carrozzeria.

La produzione

Non va dimenticato, infatti, che Land Rover nei nuovi metodi produttivi, infinitamente più sostenibili per l’equilibrio del pianeta, ha tenuto conto delle esigenze della nuova generazione di clienti, identificabili oggi come dei “discerning customers” sempre più attenti alla tipologia di materiali utilizzati, alla loro provenienza, alla loro origine e ai metodi di produzione. E non è un caso, d’altra parte, che il Global Design Team di Land Rover abbia fissato sette principali valori legati alla “Materiality”, un insieme di principi interconnessi, che modellano l’azione e le scelte stilistiche e che, al tempo stesso, contribuiscono a questo nuovo processo innovativo e guidano la definizione di Modern Luxury.

Parliamo di economia circolare, del riuso all’interno del ciclo di vita dei prodotti, della salute e del benessere come orizzonti culturali focalizzati sulle persone, ma anche della leggerezza come faro nello sviluppo di materiali e di soluzioni per ridurre il peso dei veicoli. O delle performance come elemento che ripaga lo sforzo progettuale, della provenienza come principio di trasparenza, della tracciabilità e – infine – del rispetto per viaggiare verso un futuro più responsabile e sostenibile.

Da non trascurare l’uso dell’alluminio nella vettura che porta ad un risparmio di 140kg di CO2 che rappresenta un miglioramento del 64% rispetto alla precedente versione di Range Rover.

Il percorso della mostra

Ecco, il percorso allo Chalet de l’Ange consente ai visitatori di immergersi in questa esperienza “materica”, offrendogli una visione d’insieme di questa strategia sostenibile. Forse il più grande esempio di assoluta modernità, raffinatezza senza pari e imbattibile capacità di rinnovarsi. Una capacità perfezionata dalla Range Rover in oltre 50 anni di evoluzione, arrivata sul mercato con un modello che propone il nuovo pianale MLA-Flex e offre un passo standard e un passo lungo e, per la prima volta, sette posti di lusso. Un modello progettato e sviluppato nel Regno Unito e prodotto esclusivamente presso lo stabilimento Land Rover di Solihull – la sede storica di Range Rover – su una nuova linea di produzione all’avanguardia.

L’abitacolo

Tutti questi materiali e tutta questa enorme ricerca sui contenuti trovano un habitat molto particolare: l’abitacolo della Nuova Range Rover che gode di una serie di tecnologie innovative che contribuiscono all’impareggiabile comfort tipico della “Regina”. La nuova tecnologia di cancellazione attiva del rumore di terza generazione offre infatti una delle cabine più silenziose mai realizzate.

Si basa sull’architettura della carrozzeria silenziosa e sigillata, e utilizza microfoni all’esterno del veicolo e altoparlanti nei poggiatesta all’interno per offrire ai passeggeri zone silenziose, proprio come fanno le cuffie audio di fascia alta con cancellazione attiva del rumore.

L’ammiraglia SV

L’essenza sostenibile la ritroviamo nella sua massima espressione nella versione SV, realizzata a mano dalla divisione Special Vehicle Operations: è il primo veicolo a sfoggiare il nuovo badge SV, di forma rotonda, in ceramica con la strategia di denominazione semplificata, e nota semplicemente come SV. E qui la raffinatezza dei materiali diventerà ancora più ricercata: questa è l’ammiraglia Range Rover, precedentemente conosciuta attraverso la famiglia SVAutobiography.

Sia il modello standard che quello a passo lungo, che include per la prima volta una configurazione a cinque posti, possono essere realizzati con temi di design SV Serenity e SV Intrepid all’interno o all’esterno; questi introducono sulla gamma Range Rover combinazioni di colore a contrasto, bitono, anteriormente e posteriormente. I materiali esclusivi includono metalli placcati lucidi, ceramiche lisce, intricati mosaici intarsiati e morbida pelle semi-anilina, oltre agli Ultrafabrics™ sostenibili, non in pelle.

La sontuosa nuova opzione SV Signature Suite sui modelli a passo lungo, incarna poi il lusso e l’artigianato di Special Vehicle Operations, offrendo il massimo comfort ai due passeggeri dei sedili posteriori. I suoi sedili avvolgenti con contorni specifici Range Rover SV, sono dotati di regolazione a 24 vie con funzione massaggio, mentre un elegante Club Table estraibile elettricamente si alza scenograficamente dalla consolle centrale fissa a tutta lunghezza, su supporti splendidamente progettati, per fornire un comodo spazio di lavoro.

La divisione Special Vehicle Operations ha adottato un approccio senza compromessi alle scelte dei materiali anche per gli interni. La ceramica liscia e tattile utilizzata sul badge esterno viene ripetuta qui, conferendo al cambio, all Terrain Response e ai controlli del volume un’elegante sensazione di freschezza al tatto. Ed è sempre la ceramica bianca liscia di Range Rover SV che contrasta con i tappeti in mohair a pelo lungo e le opzioni in morbida pelle semi-anilina per i sedili ricamati e dalla forma esclusiva.

Non solo: per la prima volta, i clienti Special Vehicle Operations possono scegliere una Range Rover con un’alternativa ai rivestimenti in pelle, scegliendo l’opzione in materiale sostenibile Ultrafabrics™ con gli interni SV Intrepid. Il materiale Ultrafabrics, morbido al tatto e dall’aspetto tecnico, è applicato in un’esclusiva colorazione bicolore. Questo è completato dal tessuto Kvadrat Remix sugli schienali dei sedili e sui poggiatesta per creare la scelta materica più progressiva fino ad oggi.

L’artigianato di Special Vehicle Operations si estende poi alle impiallacciature interne. Le ceramiche bianche lisce presentano un motivo a mosaico in rilievo applicato a mano, mentre sono offerti anche metallo anodizzato e legni sapientemente selezionati, tra cui intarsi a mosaico meticolosamente disposti o intarsi in metallo senza giunzioni. Questi elementi rendono evidente l’attenzione ai dettagli che è un segno distintivo dell’intera vettura. Anche la strumentazione digitale nel display configurabile del conducente presenta una grafica SV unica.

Oltre a questo, i clienti possono scegliere tra due temi di design, ognuno dei quali conferisce alla Nuova Range Rover una personalità distinta: SV Serenity e SV Intrepid – e possono inoltre perfezionare e personalizzare ulteriormente ogni tema, internamente ed esternamente, per creare un veicolo più su misura. Gli interni della SV Serenity con ricamo a mosaico offrono un design bicolore a contrasto, che conferisce alla cabina, anteriormente e posteriormente, identità uniche.

I clienti possono abbinare i sedili posteriori Perlino semi-anilina di colore chiaro con i ricchi toni di Liberty Blue, Sequoia Green o Caraway in pelle quasi-anilina nella parte anteriore. Mentre per gli interni della SV Intrepid, sono disponibili i sedili in pelle semi-anilina Ebony monocolore o le distintive colorazioni bicolore dei sedili anteriori in pelle quasi-anilina palissandro e posteriori in pelle semi-anilina Ebony, così come un’opzione Light Cloud con Ultrafabrics non in pelle Cinder Grey™. Un motivo rettangolare traforato lo differenzia ulteriormente dagli interni SV e SV Serenity. Per armonizzarsi con il carattere stealth degli esterni, gli elementi in ceramica sui veicoli con il tema SV Intrepid sono rifiniti in un sofisticato Black Satin.

I temi SV Serenity e SV Intrepid possono essere specificati per gli esterni, gli interni o entrambe le aree, insieme agli esterni o agli interni standard di Range Rover SV, offrendo ai clienti sette diverse combinazioni di temi di design tra cui scegliere.

Sia le derivate Standard che quelle a passo lungo della Range Rover SV sono dotate posteriormente di lussuosi sedili Executive Class Comfort Plus adatti per due o tre persone, mentre la nuova opzione SV Signature Suite rappresenta l’apice degli interni SV con un’esclusiva configurazione a quattro posti che combina livelli straordinari di comfort e praticità sui modelli a passo lungo.

Il design lussuoso è incentrato su un’elegante consolle che corre per tutta la lunghezza della cabina e ospita un Club Table estraibile elettricamente, che si alza silenziosamente in posizione in un unico movimento scenografico. Il suo supporto scultoreo è ricavato da una billetta di alluminio ed è uno squisito pezzo di ingegneria tecnica.

In posizione rialzata, il Club Table può essere ruotato per servire uno dei due passeggeri posteriori. La sua ampia superficie, prolungata da ante pieghevoli con cerniere splendidamente ammortizzate, è più moderna, elegante e pratica dei tavolini montati sugli schienali dei sedili anteriori. È stato sottoposto a più di 11.000 cicli di utilizzo da parte degli ingegneri di Special Vehicle Operations.

I portabicchieri estraibili elettricamente sono dotati di un sistema di sollevamento a camme e sono progettati per funzionare in armonia con i bicchieri Dartington Crystal progettati da SV e nascosti nel frigorifero integrato tra gli schienali dei sedili posteriori.

Il design dei bicchieri flute in cristallo per la Range Rover SV è unico. L’elegante recipiente allungato è formato all’interno di un’alta parete cilindrica e riproduce la linea dell’autentico bicchiere da champagne in un formato contemporaneo, trasparente come un brillante. Questa combinazione di forme, oltre a un intelligente dettaglio del piede incassato, richiede strumenti di fabbricazione del vetro appositamente progettati per raggiungere precisi standard di qualità che vanno oltre le tolleranze della normale produzione di vetro.

L’attenzione ai dettagli si estende alla porta del frigorifero elettrica, che è controllata tramite il touchscreen del sedile posteriore da otto pollici. Questa rivela uno scomparto abbastanza grande da contenere una bottiglia di champagne ed è in grado di raffreddarne il contenuto più velocemente che mai.

La console centrale ha anche un’area nascosta che fornisce un alloggiamento sicuro per gli oggetti di valore, mentre la ricarica wireless del dispositivo, la connettività USB e una scelta di prese elettriche da 12 V e domestiche sono comodamente posizionate sotto il poggiabraccia centrale posteriore. In questo modo la SV Signature Suite offre il meglio di tutti i mondi e un ambiente di viaggio impareggiabile, sia che i passeggeri stiano lavorando sia che si godano un pieno relax.

Marco Santucci, Chief Executive Officer di Jaguar Land Rover Italia ha dichiarato: “Colgo sempre con piacere le occasioni in cui le nostre vetture diventano il mezzo per raccontare i nostri valori, la nostra vision, che vanno oltre il prodotto, come possiamo vedere nella mostra The Revolution of Materiality in questi giorni a Courmayeur, in occasione del Design Weekend. Con la nuova Range Rover, autentica espressione del Modern Luxury, estetica e etica si coniugano con il concetto di materialità e sostenibilità, esaltato da armonia delle forme e puro design: elementi imprescindibili per offrire ai nostri clienti auto sempre più desiderabili”.