Palermo, mercato difficile tra sogni e ritorni

381

PalermoPALERMO – C’è grande fermento in casa Palermo in vista del via ufficiale della sessione invernale previsto tra soli cinque giorni. Attenzioni concentrate soprattutto in difesa, dove l’ultima idea è Molla Wague, centrale classe ‘91 franco-malaiano di proprietà dell’Udinese.

L’obiettivo principale in difesa

Sempre vive le ipotesi Modibo Diakitè e Cesare Bovo, ma l’obiettivo principale rimane Marco Andreolli. Il 30enne difensore dell’Inter sta trovando poco spazio in neroazzurro e potrebbe accettare la destinazione rosanero dove ritroverebbe Corini, con cui ha già lavorato ai tempi del Chievo.

Centrocampo

Per il centrocampo, tramontata la pista Andrea Grassi destinato all’Empoli, si insegue Luca Cigaini. Difficile invece arrivare a El Kaddouri, inseguito da Bologna, Sassuolo e Fiorentina. Sempre viva invece la pista per il 23enne del Novara Paolo Faragò, sul quale nelle ultime ore si sono concentrate però anche le attenzioni del Crotone.

Attacco

Per l’attacco è stato invece proposto Leonardo Rocha Miramar, talentuoso attaccante classe ’97 di proprietà del Monaco dotato di grandi doti fisiche e tecniche. Brasiliano ma in possesso del passaporto portoghese, il giocatore è un profilo molto conosciuto negli ambienti degli addetti ai lavori ed è recentemente balzato agli onori delle cronache per avere deciso di interrompere il proprio rapporto con il potentissimo procuratore Mendes.

In uscita da registrare l’interessamento del Fenerbache per Quaison, mentre rimane viva l’ipotesi Premier League per l’altro svedese, Hiljemark. Sul duo svedese è però forte l’Atalanta che valuta i profili dei due giocatori per l’eventuale sostituzione di Kessiè e Papu Gomez. Neroazzurri vigili anche su Ilija Nestorvsky che però la società rosanero ritiene incedibile. Nonostante i numerosi interessamenti dovrebbero invece rimanere in rosanero sia il difensore costaricense Gonzalez sia il regista brasiliano Bruno Henrique.

Il 30 la ripresa degli allenamenti

Intanto è prevista solo per domani la ripresa degli allenamenti per il Palermo, con il tecnico Corini che ha deciso di concedere ai suoi giocatori un lungo periodo di risposo per recuperare energie mentali e fisiche in vista della difficile rincorsa alla salvezza nella seconda parte di campionato.