Pescara inarrestabile, travolto il Verona

88

PESCARA – Una rete di Kone nel primo tempo ed una doppietta del solito Immobile, fermano il lanciatissimo Verona  e consegnano il terzo posto agli abruzzesi. Squadra di Zeman subito aggressiva ed in grado di sbloccarsi al primo vero affondo, trova nella rapidità di esecuzione e di manovra, l’arma in più. Prudente tattica di Mandorlini di aspettare l’avversario con Tachtsidis davanti la linea a 4 difensiva e con Ferrari unica punta.

Primo tempo che dopo la rete dell’Ivoriano Kone al 13′ ed diverse palle gol salvate dall’ottimo Rafael si chiude con l’inaspettato gol del pari degli ospiti che approfittano di un errore in disimpegno per lanciare Russo che confeziona un pallone d’oro in area piccola per Ferrari, abile ad anticipare tutti.

Nella ripresa stesso canovaccio tattico con i biancoazzurri subito nuovamente in vantaggio con una splendida girata in area di Immobile al 5′. Il bomber si ripete sette minuti dopo chiudendo a rete di potenza il preciso lancio in profondità di Insigne, su azione di rimessa. Un minuto chiave per il match dove gli uomini di Mandorlini hanno prima accarezzato il pari con un colpo di testa di Abbate che si stampa sul palo quindi visto svanire le possibilità di rimonta con il raddoppio di Immobile. A nulla è servita la tardiva mossa di inserire Berrettoni e D’Alessandro a dare un pò di brio ad una squadra un pò spuntata in avanti anche a causa di diversi giocatori indisponibili.

In classifica Toro sempre in vetta con 45 punti seguito da Sassuolo a 43, Pescara 42 e Veron 41. Ritornano a sperare per i playoff anche Bari e Samp dopo i successi conseguiti in quest’ultimo turno di campionato.

Articoli correlati