Pirlo ci sarà: “i dottori sono ottimisti e anch’io voglio esserlo”

Pirlo ci sarà in Sud Africa. Questa l’unica notizia certa sulla situazione del centrocampista del Milan, reduce da uno stiramento al polpaccio. Prima della partenza il giocatore si è sottoposto a cure presso gli studi dello Sport Life, a Brescia; quindi alle ore 19.00 la partenza da Malpensa insieme al gruppo azzurro.

Una speranza in più grazie a questo intervento che potrebbe permettere di essere disponibile per la terza partita delle fasi eliminatorie. Queste le parole dell’azzurro dopo le visite:

Sto meglio. Speriamo in bene. L’ecografia ha confermato che si è trattato di uno stiramento di secondo grado, ma i dottori sono ottimisti e anch’io voglio esserlo. Venire a Brescia a curarmi è stata proprio un’ottima idea. Ringrazio lo staff dello Sport Life per quanto ha fatto, tenendo aperta la struttura anche sabato e domenica solo per me.

Essere a casa mi ha dato un qualcosa in più. In cinque minuti di macchina in questi giorni arrivavo allo Sport Life e quindi ho potuto curarmi con un certo relax. Adesso però è il momento di andare, di partire e di raggiungere il gruppo. Mi sono sentito costantemente con Lippi e il medico Castellacci. Il mister mi ha detto che m’aspetta. Sono io che vorrei esserci per la terza partita, lui non ha posto date.

L’importante adesso è guarire bene, poi sono sicuro che riuscirò a dare il mio contributo anche in questa edizione. Contro il Messico avevo capito subito che si trattava di un qualcosa di grave: non riuscivo nemmeno a camminare. Ho temuto il peggio, ma adesso torno a pensare in positivo.