Mattarella agli Azzurri: “Avete manifestato il legame che vi ha unito”

47

Il Capo dello Stato ha ringraziato il CT Mancini per la fiducia manifestata, per la rivoluzione dal punto di vista del gioco e per la preparazione a ogni partita

ROMA – Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto oggi in Quirinale la Nazionale Campione di Europa e Matteo Berrettini, finalista al torneo di Wimbledon. Il Capo dello Stato ha preso la parola dopo il CT Roberto Mancini e il capitano azzurro Giorgio Chiellini, e ha dichiarato: “Non devo fare un discorso, non è questo il giorno. Servono solo gli applausi. Complimenti al presidente Gravina, con cui ho vissuto la gara di ieri. I complimenti più grandi vanno ai giocatori, che hanno meritato di vincere pur giocando con due pesanti handicap: lo stadio pieno di inglesi e il gol preso a freddo. È stata un’impresa. Ieri mi è stato chiesto un commento a caldo, che confermo: siete stati circondati dall’affetto degli italiani e avete contraccambiato. Avete reso onore allo sport, così come Berrettini. Arrivare alla finale di Wimbledon è già un grande traguardo. La conquista del primo set equivale a una vittoria. Ho seguito quel set, prima di partire per Londra. La Nazionale di calcio ha vinto esprimendo un magnifico gioco e questo è quello che ha fatto divertire prima di tutto i giocatori e poi coloro che guardavano le partite. Avete manifestato il legame comune che vi ha unito in queste sette partite. Abbiamo visto un’armonia di squadra e voglio fare i complimenti anche per questo. Ringrazio il Commissario Tecnico Mancini per la fiducia che ha sempre manifestato fin dall’inizio della sua avventura. Per la rivoluzione dal punto di vista del gioco e per la preparazione a ogni partita. Per tutte queste ragioni dico grazie a Mancini e al suo staff. Un ringraziamento speciale va anche a Gianluca Vialli per aver espresso tutte le emozioni che condividevamo. Vorrei aggiungere il grazie anche ai preparatori dei portiere e faccio i complimenti a Donnarumma per essere stato il miglior giocatore dell’Europeo. La seconda parata ha fatto gioire milioni di italiani. Anche io vorrei ricordare Davide Astori. É stato nei pensieri di tutti i nostri calciatori per tutto questo periodo. Ringrazio tutti voi e in particolar modo Spinazzola, per aver esultato con le stampelle. Avete meritato il trofeo e questo titolo. Complimenti e auguri per il futuro!”.

Articoli correlati